Footies, in maggio a Londra gli Oscar del calcio inglese (con molta musica)

Musica e calcio (soprattutto il secondo) saranno protagonisti a partire dall'anno prossimo di un nuova cerimonia di premiazione, i Footies, che in Inghilterra viene già definita come l'equivalente dei Brit Awards o degli Oscar per il mondo del football. L'evento, che avrà luogo nel maggio del 2014 a Londra in una località non ancora annunciata, vede tra i promotori due ex pezzi grossi del music business, l'ex direttore di HMV Brian McLaughlin (nel ruolo di presidente) e l'ex presidente di Universal Music e dell'IFPI John Kennedy, membri fondatori accanto a Peter Gandolfi (ex dirigente dell'ente finanziario e assicurativo Nationwide, che ha assunto il ruolo di amministratore delegato), al calciatore del Manchester United Rio Ferdinand (che assumerà il ruolo di ambasciatore), al'ex manager del Charlton Athletic Alan Curbishley, al presentatore televisivo Richard Keys, all'ad di New Era Global Sports Jamie Moralee e al giornalista del Sun Gordon Smart (il tabloid è l'organo di stampa ufficiale dell'evento).

La serata di gala, che elargirà premi alla carriera e riconoscimenti ai giocatori, ai manager, ai gol e alle partite dell'anno in base ai voti espressi dal pubblico, gode anche dell'appoggio dell'industria musicale e di numerosi artisti. "Tutte le rock star vorrebbero essere calciatori e viceversa", ha osservato Sergio Pizzorno dei Kasabian, "e una serata celebrativa del gioco del calcio nel nostro Paese era attesa da tempo, specialmente perché saranno i fan a votare. Aggiungeteci un po' di musica e ne verrà fuori un evento piuttosto importante". "C'è un enorme interesse nei confronti del calcio nell'ambito del mondo musicale e un enorme interesse per la musica nel mondo del calcio, ed ecco perché crediamo che questa fusione sia così speciale", ha confermato Gandolfi. "I Footies produrranno una sinergia mai raggiunta prima creando, per il calcio inglese, una cerimonia di premiazione da 'red carpet' e ricca di glamour. Vi parteciperanno i maggiori calciatori, manager e organizzazioni di categoria, ma anche band, artisti, celebrità e personaggi del music business".

    Musica e calcio (soprattutto il secondo) saranno protagonisti a partire dall'anno prossimo di un nuova cerimonia di premiazione, i Footies, che in Inghilterra viene già definita come l'equivalente dei Brit Awards o degli Oscar per il mondo del football. L'evento, che avrà luogo nel maggio del 2014 a Londra in una località non ancora annunciata, vede tra i promotori due ex pezzi grossi del music business, l'ex direttore di HMV Brian McLaughlin (nel ruolo di presidente) e l'ex presidente di Universal Music e dell'IFPI John Kennedy, membri fondatori accanto a Peter Gandolfi (ex dirigente dell'ente finanziario e assicurativo Nationwide, che ha assunto il ruolo di amministratore delegato), al calciatore del Manchester United Rio Ferdinand (che assumerà il ruolo di ambasciatore), al'ex manager del Charlton Athletic Alan Curbishley, al presentatore televisivo Richard Keys, all'ad di New Era Global Sports Jamie Moralee e al giornalista del Sun Gordon Smart (il tabloid è l'organo di stampa ufficiale dell'evento).

    La serata di gala, che elargirà premi alla carriera e riconoscimenti ai giocatori, ai manager, ai gol e alle partite dell'anno in base ai voti espressi dal pubblico, gode anche dell'appoggio dell'industria musicale e di numerosi artisti. "Tutte le rock star vorrebbero essere calciatori e viceversa", ha osservato Sergio Pizzorno dei Kasabian, "e una serata celebrativa del gioco del calcio nel nostro Paese era attesa da tempo, specialmente perché saranno i fan a votare. Aggiungeteci un po' di musica e ne verrà fuori un evento piuttosto importante". "C'è un enorme interesse nei confronti del calcio nell'ambito del mondo musicale e un enorme interesse per la musica nel mondo del calcio, ed ecco perché crediamo che questa fusione sia così speciale", ha confermato Gandolfi. "I Footies produrranno una sinergia mai raggiunta prima creando, per il calcio inglese, una cerimonia di premiazione da 'red carpet' e ricca di glamour. Vi parteciperanno i maggiori calciatori, manager e organizzazioni di categoria, ma anche band, artisti, celebrità e personaggi del music business".

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.