Il Comune di Milano decide: si faranno i sei concerti a San Siro

Il Comune di Milano decide: si faranno i sei concerti a San Siro
Dopo una lunga riunione la Giunta del Comune di Milano ha raggiunto l’accordo per togliere il limite di tre concerti annui da tenere allo Stadio Meazza di Milano (vedi News). L’assessore ai Grandi Eventi Giovanni Bozzetti e il Comitato Interassessorile formato da Domenico Zampaglione (Ambiente), Aldo Brandilari (Sport e Giovani), Roberto Predolin (Commercio) e Giulio Gallera (Decentramento) hanno duramente attaccato il consorzio gestore del Meazza e gli organizzatori dei concerti. “Stiamo valutando l’opportunità di sanzionare i due soggetti, perché la stipulazione del contratto prevede l’autorizzazione del Comune, mentre loro hanno venduto i biglietti prima”.
La giunta ha inoltre deciso di non concedere una quarta data a Vasco Rossi e di imporre degli orari fissi ai concerti che non dovranno terminare oltre la mezzanotte. Per il futuro si sta studiando un provvedimento che vincoli il Consorzio San Siro a presentare entro dicembre la programmazione per l’estate sucessiva.
Valerio Cerritelli, legale dell’Associazione Gruppo Verde San Siro, non ha accettato la decisione del Comune. “Entro fine mese presenteremo un ricorso urgente al tribunale civile”, ha spiegato l’avvocato, “per chiedere al giudice di ordinare alle società organizzatrici dei concerti di non superare una determinata misura di rumore”. (Fonte: Corriere della Sera, La Repubblica, Il Giorno, La Stampa)
Dall'archivio di Rockol - "I miei 29 anni a San Siro"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.