Londra, di nuovo nei guai l'Astoria (locale del concerto segreto degli U2)

Londra, di nuovo nei guai l'Astoria (locale del concerto segreto degli U2)
L'Astoria, uno dei locali musicali più popolari di Londra, è di nuovo nell'occhio del ciclone. Lo scorso marzo si era sparsa la voce secondo la quale il ritrovo, capace di contenere fino a 2000 spettatori, avrebbe chiuso in quanto il Comune non avrebbe avuto intenzione di rinnovare il contratto per problemi d'ordine pubblico. Nel novembre 2001, durante un concerto dei So Solid Crew, davanti all'Astoria furono esplosi colpi d'arma da fuoco; lo scorso anno i servizi d'emergenza (polizia od ambulanze) sono stati chiamati al locale circa 200 volte. Ma i proprietari, i gestori della Mean Fiddler Organization, si erano appellati all'Horseferry Road Magistyrates Court ed il 19 marzo si erano assicurati una nuova licenza. Ora la doccia fredda. Il Westminster City Council non si è dato per vinto ed ha reso noto che intende portare i proprietari davanti alla Crown Court per far loro revocare la licenza. All'Astoria hanno suonato in passato numerosi artisti; tra gli ultimi sono da annoverare i Placebo ed i Ministry, mentre nei prossimi giorni suoneranno tra gli altri Ben Harper e Cranberries. Il locale vide anche un concerto “segreto” degli U2, i quali tennero uno show a sorpresa dopo l'uscita del loro attuale ultimo album di studio. Tra i brani di quella sera eseguirono anche i rari “11 o'clock tick tock” e “Forty”. All'Astoria si svolge anche la popolare one-night “G-A-Y”.
Dall'archivio di Rockol - Bono: la straordinaria carriera del cantante degli U2 in 13 canzoni
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.