IVA ridotta sui CD: a giugno ne discute l'Unione Europea

Secondo quanto riporta il Billboard Bulletin, di un’eventuale riduzione dell’IVA sui CD si parlerà il 3 giugno prossimo a Bruxelles, in occasione di un incontro ufficiale tra i ministri finanziari europei. Nell’occasione dovrebbe essere il ministro francese Francis Mer ad includere in agenda l’argomento, su cui il connazionale François Leotard, inviato del governo transalpino presso l’Unione Europea, ha già raccolto le adesioni di Italia, Spagna, Grecia, Belgio e Lussemburgo, paesi anch’essi favorevoli ad un abbassamento dell’aliquota.

Dopo il meeting toccherà alla Commissione Europea formulare una eventuale proposta in materia entro fine giugno; la riduzione dell’IVA dal 20 % al 4 % (aliquota applicata ai libri) è uno dei punti fermi del progetto italiano di legge sulla musica presentato dal parlamentare AN Guglielmo Rositani e attualmente al vaglio delle Camere (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.