EMI, un partner finanziario per tentare la presa di Warner

Nel suo assalto al fortino Warner Music (vedi News), la major guidata da Alain Levy avrebbe trovato un socio d’affari nella finanziaria newyorkese Blackstone Group. Lo sostiene il concittadino New York Post, secondo cui la banca d’investimenti avrebbe firmato un contratto di esclusiva per fornire supporto finanziario alla EMI in caso di una tentata fusione con qualche altra casa discografica: operazione per che la major britannica, fortemente indebitata, non sarebbe in grado di sovvenzionare con le proprie tasche.
Secondo il quotidiano, che ha contattato fonti vicine all’azienda, il consorzio Blackstone-EMI avrebbe già intrattenuto diversi colloqui preliminari con il team dirigenziale di AOL Time Warner, la cui richiesta per la divisione musicale sarebbe di circa un miliardo di dollari. Ma, si affretta ad aggiungere il Post, la situazione resta fluida perché la stessa AOL non ha ancora deciso se vendere o meno né se tentare la strada di una liquidazione separata di casa discografica, edizioni musicali e stabilimenti produttivi (vedi News) che permetterebbe probabilmente di incassare di più (3 o 4 miliardi di dollari, forse) e allo stesso tempo di correre meno rischi di fronte all’antitrust. Tra gli interessati all’acquisto di una fetta di Warner Music, intanto, spuntano anche i nomi di alcune altre finanziarie e della potente società di management artistico The Firm oltre a quelli, già circolati, delle major Sony e BMG (vedi News): quest’ultima sarebbe stata a sua volta avvicinata dal tandem EMI-Blackstone nelle ultime settimane in vista di possibili, futuri accordi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.