USA, continua la crisi del retail discografico: Musicland in liquidazione

USA, continua la crisi del retail discografico: Musicland in liquidazione
Musicland, uno dei marchi più noti del “retail” discografico americano, verrà messo in vendita dal suo proprietario Best Buy, e con esso tutti i negozi recanti le insegne Sam Goody, Suncoast, Media Play e On Cue. La società titolare, che aveva acquistato la catena a fine 2000 (vedi News), ha spiegato che la decisione è motivata dal continuo declino delle vendite di CD nel paese e dalla diminuita affluenza dei consumatori americani negli shopping center (i celebri “mall”), dove i negozi Musicland sono tradizionalmente dislocati.
Mentre Best Buy va alla ricerca di potenziali compratori, ha garantito l’amministratore delegato Brad Anderson, “ il management di Musicland e i commessi di negozio continueranno ad assicurare il servizio alla clientela”. Recentemente, a causa della crisi che aveva colpito la catena, la società aveva annunciato la chiusura di circa 150 punti vendita sul territorio statunitense.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.