Rockol - sezioni principali

NEWS   |   R'n'B / hip hop / 17/08/2013

Battaglia legale su ‘Blurred lines', accusata di plagio

Battaglia legale su ‘Blurred lines', accusata di plagio

Robin Thicke, Pharrell Williams e TI hanno intentato una causa legale per proteggere I diritti della loro canzone “Blurred lines”. Il brano aveva suscitato la reazione critica sia della famiglia di Marvin Gaye sia dell’editore musicale Bridgeport Music, scondo i quali “Blurred line” rubacchia da una canzone di Marvin Gaye (“Got to give it up”) e da “Sexy ways” dei Funkadelic. Era stato vociferato che la famiglia Gaye e la Bridgeport Music si preparassero ad intentare un’azione legale; la contromossa è stata anticipatoria. Thicke, Williams e Clifford Harris Jr (il vero nome di TI) hanno avviato una causa preventiva per determinare i propri diritti.
I tre, rivendicando “grande rispetto e ammirazione per Marvin Gaye, i Funkadelic e la loro produzione musicale”, respingono l’insinuazione che la loro composizione sia copiata dalle due citate più sopra, e ribadiscono di aver scritto una canzone di successo senza copiare composizioni di altri. “L’intento di ‘Blurred lines’ era quello di evocare un’epoca della musica, non certo una specifica canzone”.
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi