Spotify, cambiano i termini di servizio per gli utenti italiani

Con una mail inviata ieri agli iscritti italiani,  Spotify ha cambiato le condizioni di utlilzzo del proprio servizio di streaming musicale. In particolare, ad essere toccati dalle nuove condizioni di utilizzo sono gli account gratuiti, quelli che prevedono la possibilità di ascoltare musica intervallata ogni 5-6 sei canzoni da uno spot pubblicitario. "A seguito di queste modifiche, tu potrai usufruire di un accesso gratuito ed illimitato alla musica per un periodo iniziale di sei mesi, decorsi i quali l'accesso sarà limitato ad un tetto massimo di 10 ore al mese", si legge nella mail. In sostanza, le condizioni di allineano a quanto già avviene in altri paesi in cui l'azienda svedese, ponendo un tetto all'utilizzo gratuito, mira a incentivare gli utenti a sottoscrivere un abbonamento - Spotify, come è noto, guadagna non tanto dagli spot, ma dagli utenti che pagano 5 o 10€ al mese per avere accesso senza pubblicità e/o su mobile al catalogo in streaming. 

La mail precisa anche: "Se hai creato il tuo account da sei mesi o più, il tetto di dieci ore si applicherà a decorrere dal 12 agosto 2013" - ovvero il tetto viene applicato da subito agli account creati in precedenza. Spotify ha debuttato in Italia 8 mesi fa, il 12 febbraio 2013, in concomitanza con la partenza del festival di Sanremo.

Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.