Brescia Music Art seconda giornata: atmosfere C.S.I. (con un omaggio di e a Robert Wyatt) e gran finale con Max Pezzali e Pedrini in jam session

Le atmosfere CSI al Brescia Music Art si sono fatte sentire, al teatro CTM di Rezzato, dove Lindo Ferretti, Francesco Magnelli e Ginevra Di Marco sono arrivati insieme al regista Davide Ferrario per raccontare la storia della loro collaborazione, nata prima con il solo Giovanni (finito nel film "Anime fiammeggianti") e poi con il gruppo (coinvolto con il regista in "Tutti giù per terra", "Materiale resistente" e "45° parallelo"). Un rapporto non controverso, da quanto si è capito, capace di degenerare spesso in liti, ma con al centro la stessa visione dell’uomo e del suo ruolo. Ferretti dal canto suo ha letto alcuni scritti e tracciato una breve storia del rapporto che lega i CSI alla Jugoslavia, paese nel quale il gruppo si recherà presto a suonare. Durante l’incontro è stato possibile ascoltare anche due chicche, rappresentate da un versione in italiano di "Del mondo" cantata da Robert Wyatt (veramente splendida) e da una cover di un pezzo del gande artista inglese eseguita proprio da loro, entrambi i brani parte di una compilation-omaggio a Wyatt in uscita nei prossimi giorni (tra gli altri artisti coinvolti, citiamo Battiato e Jovanotti). Al termine, un balletto ispirato a musiche dei CSI, Beau Geste e al Libro Tibetano sui Morti ha chiuso la serata, proseguita in maniera più ludica sul palco del Fandango, dove Max Pezzali ha suonato brani degli 883 per la gioia dei presenti. Con Omar Pedrini al basso e una band di vecchi amici (i Bone Machine di Marco Lodola, concittadino pavese di Max), Pezzali ha avuto buon gioco nel cantare anche "Roadhouse blues"(!) dei Doors e addirittura nel cimentarsi con una cover italiana di grande sensibilità, rappresentata da "Leggero" di Ligabue. Una degna conclusione per una serata che ha veramente fatto della contaminazione il suo punto di forza.

Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.