Spotify, parla il CEO Daniel Ek: 'Il nostro modello è sostenibile'. E su Yorke..

Nel corso di un'intervista rilasciata al Wall Street Journal e pubblicata sull'edizione di oggi del quotidiano finanziario, il fondatore e amministratore di Spotify Daniel Ek ha assicurato come - nonostante l'aumentare delle perdite nel corso dell'ultimo anno (con un rosso passato nel 2011 da 58.8 a 77.4 milioni di dollari, a fronte di un aumento di profitto, sempre nello stesso anno, da 246.7 a 573 milioni di dollari) - il modello di business proprio della piattaforma di streaming sia assolutamente sostenibile: "C'è un mucchio di gente che quando guarda i bilanci vede le perdite e dice: 'Oh no, perdite! Molto male!'. Noi non siamo di questo avviso: nell'ultimo periodo, anzi, abbiamo dato prova di come la nostra attività sia perfettamente sostenibile. La differenza tra quanto paghiamo di royalties e quanto incassiamo come profitto è in crescita, e questo è un dato positivo".

E dopo aver lanciato qualche frecciata alla concorrenza ("Apple? iTunes vende app, non musica, che per loro resta un side benefit. Google? Sembra dire: 'Ehy, facciamo qualcosa di musicale. Se la sta facendo Apple dobbiamo farla anche noi. Microsoft? Non so nemmeno cosa stiano facendo o vogliano fare...") Ek torna sulle dichiarazioni di Thom Yorke, che il mese scorso tolse "Amok" dei suoi Atoms For Peace dal catalogo della piattaforma accusando i suoi gestori di non retribuire sufficientemente gli artisti: "La sua mossa mi ha rattristato, ma non sorpreso", ha chiarito, "Loro vedono milioni di passaggi in streaming, e alla fine sul loro conto non vedono milioni di dollari ma migliaia di dollari. Il fatto è che loro pensano che un passaggio in streaming possa essere paragonato a un download, ma non è così. Del resto un po' di voce in capitolo l'avremmo pure, essendo - per loro - il secondo generatore di profitti di iTunes".

Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.