Sanremo: calano gli ascolti, ma Baudo è contento

Sanremo: calano gli ascolti, ma Baudo è contento
Il Festival perde ascolti, ma era tutto previsto. Pippo Baudo e Fabrizio Del Noce (direttore di Raiuno) hanno cercato di non drammatizzare i poco confortanti dati rilevati dall'Auditel. Nel corso della tradizionale conferenza stampa mattutina, hanno preferito porre l'accento sui giudizi positivi espressi dalla quasi unanimità della critica. “Quando si cerca di innovare si corrono inevitabilmente dei rischi. Il pubblico, forse, è rimasto sconcertato dalla nuova formula”, è stato il primo commento.
Claudia Gerini e Serena Autieri sono state le più elogiate, ma è piaciuto anche il siparietto di presentazione riservato ai big. A noi è sembrato spesso noioso, inutile e, in alcuni casi, controproducente. Gli unici ad aver sfruttato l'occasione con abilità ci sono sembrati Alex Britti e Sergio Cammmariere.
Su un punto sono tutti concordi: il Festival è troppo lungo. Baudo, il cui contratto come direttore artistico è in scadenza, ha già pronta la ricetta: “Meno cantanti, canzoni meglio selezionate e conseguente innalzamento del livello artistico. In futuro bisognerebbe diminuire a dodici, massimo quattordici il numero dei cantanti”. Non poteva pensarci prima? Commenti super positivi, invece, per gli interventi di Luciana Littizzetto. L'irriverente comica, dopo una conferenza stampa sottotono, ha dato il meglio di sé sul palcoscenico, riuscendo perfino a baciare sulla bocca Baudo. “Mi hanno detto che, per ripicca, mia moglie è andata a Uno Mattina e ha baciato Giurato. Peggio per lei”, ha scherzato il presentatore, che ha promesso di tagliare almeno mezz'ora nella serata di stasera.
Nessun commento, infine, sui primi verdetti delle giurie e conferma che durante la serata di venerdì (riservata ai giovani) verrà consegnato un premio intitolato ad Alex Baroni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.