Forbes: è ancora David Geffen il 'music man' più ricco del mondo

Non sono bastati, a Clive Calder, i quasi tre miliardi di dollari intascati dalla BMG in cambio del gruppo Zomba (vedi News) per diventare il discografico più ricco del mondo. Così almeno sostiene la rivista Forbes, che nella sua consueta classifica dei “paperoni” dell’anno colloca l’imprenditore sudafricano in 162ma posizione al fianco di Edgar Bronfman Sr., capostipite della famiglia canadese un tempo padrona della major Universal (per entrambi il patrimonio stimato è di 2,3 miliardi di dollari). Davanti a loro, classificato al n. 83 (3,8 miliardi di dollari) rimane infatti David Geffen, che d’altra parte si può oggi considerare più uomo di cinema – grazie alla fortunata partnership con Steven Spielberg - che di musica.
Ben posizionati, nella graduatoria capeggiata ancora una volta da Bill Gates (40,7 miliardi di dollari) sono anche il boss della Viacom Sumner Redstone (ventiseiesimo, con 8 miliardi di dollari) e la famiglia di Reinhard Mohn, proprietari del colosso Bertelsmann (posizionati al numero 72, con 4,1 miliardi di dollari). Nessuno dei due, però, può essere considerato ovviamente un vero “music man”.
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.