John Lydon (PiL): ‘Gli Stones a Glastonbury sembravano degli sciocchi’

John Lydon (PiL): ‘Gli Stones a Glastonbury sembravano degli sciocchi’
Ed anche stavolta John Lydon ha detto la sua. Il leader dei Public Image Ltd. e già Johnny Rotten nei Sex Pistols, ha commentato l’ultima edizione del Festival di Glastonbury usando parole piuttosto acide nei confronti dei due headliner: Mumford & Sons e Rolling Stones: “Non sapevo che i Mumford ci fossero. Sarà per colpa dei loro abiti da finti contadini. Gli Stones? Ho visto cinque minuti del loro show in tv e non mi è piaciuto. Mi sembrava tutto molto sciocco”. Lydon ha però precisato di non avere nulla contro Jagger e soci, anzi: “Auguro loro buona fortuna. Non sono miei nemici. Negli anni Mick ha fatto molte cose per noi, in particolare ai tempi dei Sex Pistols. Quando Sid era nei guai, Jagger ci ha offerto i sui avvocati e molte altre cose che noi all’epoca eravamo incapaci di gestire.” I PiL hanno pubblicato il loro ultimo album “This is PiL” nel 2012, il primo dopo “That what is not”, risalente a ben venti anni prima.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.