Vivendi: 'Universal Music ce la teniamo noi'

Vivendi: 'Universal Music ce la teniamo noi'
Il tycoon americano Marvin Davis non sembra più destinato a diventare il nuovo padrone della Universal Music (vedi News): secondo quanto rivela il Financial Times, i vertici di Vivendi Universal sarebbero intenzionati a restare nel business musicale per almeno altri due anni e avrebbero rassicurato in tal senso (via videconferenza) il management della società che gestisce l'attività discografica e le edizioni musicali: almeno nel breve-medio termine, la situazione per Universal Music dovrebbe rimanere immutata. Secondo una fonte informata dei fatti e citata dal quotidiano finanziario, “il messaggio chiaro che arriva da Parigi è che sarebbe sciocco disfarsi della società nel momento in cui contribuisce al fatturato annuo del gruppo in misura superiore al miliardo di dollari e continua a generare denaro contante”.
I piani dichiarati di Vivendi potrebbero indurre Davis a ritirare la sua offerta da 20 miliardi di dollari (finanziata da una cordata che include Bain Capital, Texas Pacific Group e Carlyle Group) per l'intero pacchetto “entertainment” del gruppo che include, oltre alla musica, gli studios cinematografici, i parchi di divertimento Universal e la divisione che si occupa di videogiochi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.