Classifiche, su RadioAirplay debutta una 'indie chart'

La società di monitoraggi e rilevazioni radiofoniche RadioAirplay, lanciata recentemente a San Marino dall'ex discografico Mauro Naccarato, ha aggiunto al suo bouquet di servizi una "Indie Airplay Chart" che elenca e ordina i brani indipendenti più ascoltati in base al numero di "passaggi" rilevati nelle 160 emittenti incluse nel panel (tra cui tutti i network nazionali). "La compilazione delle classifiche in base ai passaggi, anziché con il sistema del punteggio (che attribuisce a ogni emittente monitorata un peso diverso in base all'audience), dava già agli artisti e alle etichette indipendenti parecchie chance in più di comparire nella airplay chart generale", spiega Naccarato. "Ma dal momento che in quest'ultima le major occupavano comunque stabilmente 70-80 posizioni tra le prime cento, con Umberto Labozzetta e gli altri componenti del team abbiamo pensato fosse il caso di dare ulteriore visibilità agli artisti che operano al di fuori del circuito delle major, così come ai programmatori radiofonici che costruiscono playlist non basate sulle hit". "Per musica indipendente", aggiunge,  "intendiamo quella prodotta da artisti emergenti, poco conosciuti o che non hanno raggiunto una notorietà elevata, indipendentemente dal loro essere legati  a major o a piccole strutture, così da offrire loro maggiore possilbità di valorizzare il proprio lavoro".  

 

La "indie chart" non è l'unica novità introdotta recentemente da RadioAirplay, che ha adottato il sistema della graduatoria a punteggi (su richiesta delle case discografiche) per la chart generale così come per quella dance, aggiungendo alla home page del sito la classifica di Spotify (con accesso all'ascolto in streaming) e una "European Airplay Chart" basata su un panel di 400 radio (in aumento nelle prossime settimane).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.