Folkest, presentata la ventesima edizione

E’ stata presentata oggi (21 aprile) a Milano il Folkest '99. L'edizione del ventennale del "Festival di musica etnica e nuove tendenze" organizzato in collaborazione con la Regione Friuli-Venezia Giulia (e il patrocinio dell'Unesco) consolida la formula degli anni precedenti. Una fase itinerante che prenderà il via il 1 luglio e una serie di eventi divisi tra Udine e Spilimbergo, dove Bill Wyman e il supergruppo The Rhythm Kings (che include Gary Brooker e Albert Lee) concluderà il festival il 25 luglio. Nell'ampio cartellone, consultabile sul sito internet www.folkest.com, dominano i gruppi britannici; tra questi, i Jethro Tull (16 luglio a Udine) e Mike Oldfield (il giorno dopo, nella stessa città, presenterà il nuovo album "Guitars" nell'unica data italiana). Tra gli "eventi" ricordiamo anche lo sloveno Vlado Kreslin e l'inglese Oysterband (2 luglio a Udine), i finlandesi Varttina e il progetto Fabricamusica sostenuto da Oliviero Toscani (3 luglio, Udine), un omaggio a Fabrizio De Andrè che concluse il Folkest '98 (a Udine il 15 luglio); due serate "americane" a Spilimbergo con John Trudell e Zachary Richard (23 luglio) e James Taylor (il 24). Gli organizzatori annunciano che «l'80 per cento degli spettacoli è gratuito; per gli eventi, il biglietto costerà al massimo 35.000 lire». La ridotta presenza di musicisti dell'area slava è stata spiegata con i problemi esistenti nella regione: «Abbiamo contattato un gruppo di Sarajevo che aveva suonato in una precedente edizione, per scoprire che non esiste più. La guerra ha creato ostacoli anche per la nostra iniziativa».
Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.