Nuove classifiche UK. Un altro numero 1 per le t.A.T.u., irrompe 50 Cent

Nuove classifiche UK. Un altro numero 1 per le t.A.T.u., irrompe 50 Cent
Le t.A.T.u., anche grazie all’incessante copertura dei tabloid britannici, si riconfermano per la quarta volta sul trono della classifica UK dei singoli. Il loro “All the things she said” controlla piuttosto agevolmente l’avanzata di “Cry me a river” di Justin Timberlake, che sbocconcella una posizione passando dal numero 3 al 2 e scambia il proprio posto con “I can’t break down” dell’irlandese Sinead Quinn. Stabile in quarta posizione “Stole” di Kelly Rowland. La prima new entry, sul quinto gradino, è “Pain killer” dei Turin Brakes; per il gruppo si tratta del posizionamento più alto finora da loro ottenuto nelle chart britanniche. Risale dal numero 9 al 6 “Lose yourself” di Eminem, riprende quota dal 12 al 7 “Year 3000” dei Busted, si fionda all’8 dal 20 “Lifestyles of the rich and fampus” dei Good Charlotte. Chiudono l’elenco dei primi dieci singoli “I’ll be your angel” targata Kira e “Familiar feeling” dei Moloko.
Per quanto riguarda gli album, “Justified” di Timberlake riagguanta il vertice perché la regina della scorsa settimana, “100th window” dei Massive Attack, scivola fino al nono scalino. Ma la vera sorpresa è forse costituita da “Get rich or die tryin’” di 50 Cent. Il CD, che in due settimane negli USA ha venduto quasi due milioni di copie, esplode infatti al numero 2. Probabilmente, visto che il suo singolo non è ancora entrato in Top 20, ha inciso il passaparola o la singolare storia della sua vita; il protetto di Eminem è infatti stato spacciatore ed è rimasto ferito varie volte. Al terzo posto entra il “Greatest hits” di Tom Jones. “Let go” di Avril Lavigne si ritrova in quarta posizione, “By the way” dei Red Hot Chili Peppers in quinta. Rimbalza in Top 10 “A rush of blood to the head” dei Coldplay, che era al numero 15 ed ora si ritrova al 6. “Stripped” di Christina Aguilera è sulla settima tacca, “Simply deep” di Kelly Rowland sull’ottava, “Come away with me” di Norah Jones sulla decima dietro i Massive Attack. Scarse le altre nuove entrate. Curiosità sui CD “vecchi”: “Parachutes” dei Coldplay rialza la testa dal numero 75 al 46 dopo 137 settimane, rientra al 52 “The man who” dei Travis dopo 195, spunta al 54 “The immaculate collection” di Madonna dopo ben 385 settimane.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.