Torna Napster? Il nuovo proprietario promette il rilancio entro fine anno

Torna Napster? Il nuovo proprietario promette il rilancio entro fine anno
Dato per morto e sepolto, Napster starebbe per risorgere ancora una volta dalle ceneri. Il promoter Chris Gorog, amministratore delegato di Roxio, l'azienda hi-tech americana (specialista nella masterizzazione di CD) che l'anno scorso (vedi News) è entrata in possesso di quel che resta del pioniere del file sharing. Che faccia sul serio, lo dimostra l'ingaggio del leggendario fondatore del sito, il giovane Shawn Fanning, come consulente. L'industria discografica, questa volta, non ha motivo di tremare: la sfida lanciata da Gorog è di rimettere in funzione la piattaforma entro la fine del 2003 come servizio misto di download, in abbonamento e “alla carta”, alimentato dai repertori musicali regolarmente licenziati dalle etichette.
Gorog ha anticipato che Napster modello 2003 utilizzerà probabilmente il jukebox on-line AudioCentral, recentemente lanciato da Roxio, come interfaccia con gli utenti. Tutt'altra cosa, quindi, rispetto al modello originale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.