Comunicato Stampa: Bruno Lauzi in concerto al Casinò di Campione d'Italia

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Bruno Lauzi in concerto al Casinò di Campione d'Italia sabato 22 febbraio

Sabato 22 febbraio sul palco del "Salone delle Feste" del Casinò di Campione d'Italia si esibirà dal vivo Bruno Lauzi. Il cantautore, fondatore insieme a Bindi, Paoli e Tenco della cosiddetta "Scuola Genovese" sta portando in giro per tutta Italia il suo recital "Il Dorso della balena ovvero una vita in musica" che ripercorre il suo viaggio artistico, attraverso le canzoni che ha scritto ed interpretato in 40 anni di carriera.

Trasferitosi giovane in Lombardia, Lauzi comincia a frequentare il mondo del cabaret milanese, in particolare il mitico "Derby", ove si esibiscono Cochi e Renato, Lino Toffolo, Enzo Jannacci e "i Gufi".

Dopo un notevole successo riscosso con "Ritornerai", scritta nel 1963 e che recentemente Franco Battiato ha inserito nell'ultimo album "Fleurs 3", Lauzi incontra Lucio Battisti che lo porta con sè alla "Numero Uno", casa discografica fondata dall'autore di "Emozioni". Di Battisti, Lauzi interpreta alcune canzoni come "E penso a te", "L'aquila", "Amore caro, amore bello", con cui raggiunge la vetta della hit parade. Nello stesso periodo, Lauzi continua la sua attività di autore, scrivendo canzoni indimenticabili come "Lo straniero" per George Moustaki, "Quanto t'amo" per Johnny Holliday, "L'appuntamento" per Ornella Vanoni e "Piccolo uomo" per Mia Martini. Il continuo successo lo porta a collaborare con i più importanti artisti italiani, come Mina, I Nomadi, Fausto Leali, Milva, Franco Califano, Fred Bongusto, Loredana Bertè, Orietta Berti, Charkles Aznavour, Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni e molti altri, contribuendo, inoltre, a lanciare giovani autori come Edoardo Bennato, Roberto Vecchioni e Paolo Conte. Dopo aver inciso "Angeli" con Lucio Dalla, "Naviganti" con Ivano Fossati e "Maria dei parafulmini" con Ron, ottiene il premio della critica al Festival di Sanremo del 1989, con la canzone "Almeno tu nell'universo" interpretata da Mia Martini. Negli ultimi anni, Lauzi si è dedicato anche ad altre passioni artistiche, come la poesia, scrivendo due libri - "I mari interni" e "Riapprodi" – recentemente riuniti in un unico volume intitolato "Versi facili" e il cabaret.


La serata live con Bruno Lauzi al Casinò di Campione, è organizzata con Cena di Gala prima del concerto a partire dalle ore 20.30, preceduta dal Cocktail (frs. 150). Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi all'Ufficio Marketing del Casinò di Campione, tel. 6401111 (prefisso dall'Italia 004191), sito internet http://www.casinocampione.it.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.