Aretha Franklin faccia a faccia con la polizia di Detroit

Aretha Franklin faccia a faccia con la polizia di Detroit
Aretha Franklin ha incontrato finalmente gli investigatori impegnati a far luce sul rogo che ha distrutto una delle sue case nel Michigan (vedi News). Dopo aver licenziato l’avvocato che la rappresentava, la cantante ne ha assunto uno nuovo, Saul Green, il quale ha limato i recenti disaccordi tra la popolare artista e la polizia di Oakland County, esortandola a presentarsi ad un colloquio con le forze dell’ordine. L’incontro è avvenuto venerdì scorso ed è durato due ore e mezza. “La signora Franklin ci ha fornito informazioni preziose che aiuteranno gli investigatori a fare luce sulla faccenda”, ha dichiarato Deborah Carley, rappresentante legale della contea. Nei giorni scorsi, anche Edward Franklin (figlio della cantante) e la sua guardia del corpo Tyrone Jarrett si sono presentati per rendere la loro testimonianza sul caso.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.