Conti in rosso, i Dead passano ad altri la vendita di dischi in mail order

Chiude, ennesima vittima della recessione economica, il servizio di mail order autogestito dalla band californiana, fonte primaria della celebre serie di dischi live d’archivio “Dick’s Picks” (giunta recentemente al 27° volume) e di altre incisioni legate alla estesa “famiglia” che fa capo ai ricostituiti Dead (come si fanno chiamare ora, vedi News). La sede della società Grateful Dead Productions, un ex stabilimento della Coca-Cola localizzato a Novato, nella Marin County californiana, verrà probabilmente messa in vendita quanto prima: lo staff, che conta attualmente circa venticinque persone, dovrà essere ridotto di una decina di unità, uffici e magazzino traslocheranno in un’altra sede più piccola e l’esercizio effettivo del servizio (packaging, spedizioni e gestione degli ordini) verrà affidato ad una società esterna (stando alle prime notizie, residente in Florida)
“Da almeno cinque anni le cose non andavano bene, e oggi l’impresa commerciale non è più in grado di sostenersi da sola, a fronte dei costi del personale e del prezzo degli affitti in una regione come la Marin County”, ha confessato il bassista dei Dead, Phil Lesh. “Le nostre vendite”, ha aggiunto, “non hanno tenuto il passo con quanto sarebbe stato necessario per tenere in piedi la struttura così com’era”.
Lesh assicura tuttavia che la serie dei “Dick’s Picks” e delle altre pubblicazioni curate direttamente dalla band non verrà interrotta, in quanto la Grateful Dead Productions continuerà a seguire la produzione sotto il profilo creativo. Tra l’altro è in scadenza anche il contratto con la Arista (etichetta della major BMG), che finora aveva distribuito numerose altre incisioni live della band, e contatti sono in corso con altri potenziali partner interessati a distribuire quella porzione del catalogo. “Non lo avessimo fatto adesso”, ha concluso Lesh a proposito della decisione di ridimensionare le operazioni, “non avremmo potuto prenderci cura dei dipendenti: così invece siamo stati in grado di offrirgli una liquidazione generosa”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.