Aperta la mostra su Amy Winehouse. Cosa c'è da vedere

Aperta la mostra su Amy Winehouse. Cosa c'è da vedere

A Londra ha aperto l'attesa mostra su Amy Winehouse. Mentre al Victoria & Albert Museum la mostra su David Bowie chiuderà i battenti il prossimo 11 agosto, turisti e residenti avranno invece tempo fino al 15 settembre per visitare quella su Amy che è ospitata al Jewish Museum che si trova a distanza di un solo chilometro dalla casa di camden in cui la cantante morì. Assemblata con l'aiuto di Alex, fratello di Amy, l'esposizione propone in buona parte abiti, dischi e foto. Non mancano articoli più curiosi, come una valigia contenente foto di famiglia che Amy stava esaminando nei suoi ultimi giorni di vita, delle calamite da frigo, libri per bambini e un tema scritto per una scuola che frequentò, la Sylvia Young. Molti articoli hanno didascalie scritte da Alex. Il fratello di Amy ha detto: "Questo è un flash sulla ragazza che lei era, cioé in fondo una ragazzina ebrea della Londra settentrionale con un grande talento; una ragazza che voleva essere fedele alle sue radici". L'esposizione di Albert Steet mostra anche l'albero di famiglia dei Winehouse, che lasciarono la Bielorussia nell'Ottocento per andare in America e invece si ritrovarono a Londra. La direttrice del museo, Abigail Morris, ha affermato che l'idea della mostra nacque quando la famiglia di Amy offrì un suo vestito affinché fosse esposto permanentemente. "Si è sviluppato tutto da lì", ha detto.




Contenuto non disponibile







Jewish Museum London
Raymond Burton House
129-131 Albert Street
Londra NW1 7NB
Tel: +44 (0)20 7284 7384


Da lun a giov: 10 - 17
Ven: 10 - 14
Dom: 10 - 17
Chiuso sab
Luglio e agosto: giov apertura fino alle 21
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.