Tiesto attacca i Daft Punk: 'Li sto distruggendo'

Tiesto attacca i Daft Punk: 'Li sto distruggendo'
In una recente classifica sui maggiori guadagni nel mondo della musica dance, Tiesto e Daft Punk si sono piazzati in prima e seconda posizione con, rispettivamente, 75 milioni di dollari annui per il producer olandese e 60 per il duo francese.
A quanto pare Tiesto non è contento di aver vinto in campo finanziario ed in una recente intervista con il sito The Huffington Post, il 44enne DJ ha attaccato Homem-Christo e Bangalter in merito alla qualità dei loro ultimi lavori: “Li sto distruggendo al momento. Mi spiace per loro”. Il produttore, uno dei simboli della trance music, è sembrato contrariato dalla collaborazione di uno dei suoi idoli come Giorgio Moroder al discusso ultimo disco dei francesi “Random access memories” ed ha sottolineato come al momento il duo transalpino sia solo una moda: “E’ cool ascoltare i Daft Punk. Ad esempio ‘Get lucky’ (il primo singolo, ndr) sono convinto che non sia stata veramente apprezzata da tutti quelli che invece affermano sia un bel pezzo solo perchè va di moda dirlo”. Tiesto ha poi continuato: “L’ultimo disco non è così forte e neanche la colonna sonora di ‘Tron’ lo era. Ma siccome sono i Daft Punk e sono cool, allora anche la loro musica automaticamente diventa valida, perchè hanno i caschi e tutto il resto”.
“Get lucky” fu criticata un mese fa anche da Liam Gallagher, ex cantante degli Oasis ed attuale frontman dei Beady Eye: "Una ca**o di canzone come quella sarei capace di scriverla in un'ora". Lasciando intendere che "Get lucky" difficilmente troverà posto nella sua collezione di dischi, Liam ha aggiunto: "Non capisco perché se ne parli tanto, ma piantatela un po'. E poi per favore toglietevi quei caschi del ca**o, vediamo come siete senza caschi"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.