Comunicato Stampa: Karate e Wood in concerto al Leoncavallo

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


GIOVEDI’ 13 FEBBRAIO 2003

DAUNTAUN @ C.S. LEONCAVALLO

THE RIOT JUKE BOX
CON
KARATE e WOOD

Anche il giovedì, il Leoncavallo continua le sue sperimentazioni, dopo i mercoledì di Shit! (con incontri e concerti a tema), anche il giovedì riapre il luogo delle sperimentazioni del centro di via watteau: il Dauntaun, tutti i giovedì, in collaborazione con la storica etichetta milanese Riot Rec.

fino alla fine della stagione diversi concerti di musica alternativa. Tutti i giovedì, uno spazio aperto a tutte quelle ricchezze musicali che in parte si sono perse nel grande villaggio che è il Leoncavallo, con i suoi maestosi spazi come il salone centrale, ricchezze musicali come le band che arrivano dalle salette e dai garage, con il punk, l'hardcore e la sperimentazione. Questa è assolutamente una scelta dovuta, per dare spazi a generi musicali che poco possono incontrare il pubblico causa la mancanza di club nel caos di Milano, ma anche per il Leoncavallo è centrale il rilancio di una frequentazione con un'età media molto bassa; dalle scuole superiori fino all'università senza per questo discriminare nessun altro tipo di frequentatore. Un'idea di creare una “scena” di questo genere musicale così apprezzato dai giovani e meno giovani, dare spazio in un luogo libero alla sperimentazione musicale e alla socialità, con ingressi a sottoscrizione per dimostrare che si può fare, per dimostrare che il giovedì è possibile assistere a gustose chicche musicali senza dover tuffarsi nel marasma a-sociale di certi luoghi di intrattenimento cittadino. Una scommessa nella città, una proposta culturale che ha avuto un traino i mesi precedenti con i concerti di gruppi affermati della scena punk italiana e non solo (Digger, Bane, La Quiete e molti altri). Questa sera un’inflessione decisamente post rock, sul palco di Dauntaun i KARATE.


Inizio KARATE saranno impegnati in un tour europeo intensissimo per promuovere Some Boots, l'album di recente pubblicazione e caratterizzato da un ritorno al sound degli esordi, sempre in bilico tra canzone d'autore e post rock filtrati attraverso una sensibilità jazz. I Karate sono una delle migliori band d’oltreoceano, hanno sempre riscosso un grandissimo successo nel nostro paese grazie alla loro attitudine musicale e alle loro produzioni, che spaziano dallo splendido ultimo lavoro all’album che li ha consacrati, “In place of real insight”.
In apertura di serata il concerto dei WOOD, giovane formazione che propone post rock deciso ed aggressivo.

serata ore 21.30
Ingresso con sottoscrizione
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.