Comunicato Stampa: Presentazione del nuovo disco dei Contemporary Jazz Guitars

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Lunedì 24 Febbraio alle ore 19, presso il Megastore Feltrinelli di Napoli (p.za dei Martiri), sarà presentato al pubblico il nuovo lavoro discografico del progetto Contemporary Jazz Guitars.
Il progetto nasce dall'esigenza di comunicare l'amore per la musica improvvisata attraverso la sonorità duttile e penetrante della chitarra. Le performance del gruppo dimostrano come tre musicisti dalle personalità così differenti possano eseguire musica nel segno comune evidenziando il piacere del suonare assieme e rappresentando uno spaccato del chitarrismo attuale senza preconcetti. I solisti si presentano in maniera informale ponendosi l'obiettivo di mantenere alta la tensione dell'audience durante l'esecuzione. Ad accompagnarli dal vivo ci sono Salvatore Tranchini (Batteria) e Angelo Farias (Basso Elettrico).
Aldo Farias è nato a Napoli nel 1961 ed ha iniziato gli studi musicali studiando chitarra classica.
Comincia ad interessarsi al jazz collaborando con diversi musicisti ed in seguito con il quartetto "JAZZ MEDITERRANEE", lavora intorno ad un progetto che tende alla realizzazione di una sintesi fra la musica afro-americana e quella europea. Ha avuto diverse esperienze musicali con musicisti quali: Bob Berg, Andy Emler, Gianni Basso, Claudio Fasoli, Larry Nocella, Maurizio Giammarco, Tullio De Piscopo, Massimo Urbani, Roberto Gatto, Roberto Ottaviano, Nicola Stilo, Stefano Bollani, Mike Stern con cui ha collaborato durante i seminari alla Domenico Scarlatti, ecc.

Svolge un'attività concertistica a diverse rassegne jazzistiche quali: Euro Jazz, Roccella Jonica, Jazzology, Mara Jazz, Auditorium RAI, Teano Jazz, Positano Jazz, Euritmia, Guitar Networks, Caudium '99 concerto per Pristina, F. Europea di Praga, Sessa Jazz, Premio Helios, Concerto per l'Adriatico con la partecipazione della Green Peace, ecc.
Registra un compact "DOMESTIC STANDARDS" per l'etichetta Splasc(h) Records prodotto dalla "Lennie Tristano" e basato sulla interpretazione jazzistica di alcuni brani di autori italiani.
Con il quartetto "JAZZ MEDITERRANEE" registra un CD a cui partecipa il sassofonista statunitense Bob Berg.
Successivamente registra il CD "HEART LAKE" con la partecipazione di Ilir Bakiu (cello) e di Roberto Gatto.
Con lo stesso quartetto a marzo '99 pubblica il CD "FREE HANDS" che rappresenta il proseguimento del progetto intrapreso nei precedenti album, cioè quello di fondere il Jazz con la tradizione musicale europea. Nel maggio 2001 con A. D'anna ed A. Farias pubblica il CD "Murales" (Polo Sud Records, distribuzione IRD).
Contemporaneamente ha avuto esperienze musicali con il teatro (Teatro Uniti, Teatro Europa Esperimenti, Teatro Bellini).
Ha svolto, inoltre, attività didattica come docente di Chitarra Jazz presso il Dipartimento di Musica Moderna della D.Scarlatti di Napoli e pubblica a settembre 99' un testo distribuito dalla Nuova Carisch per la collana MediJazz collection dal titolo: "Armonia e tecnica dell'improvvisazione".

Pietro Condorelli è nato a Milano nel 1962 e dal 1980 svolge una intensa attività professionale in Italia ed all'estero prevalentemente in ambiti jazzistici, pur non disdegnando produzioni radiofoniche, televisive, teatrali e discografiche in veste di chitarrista o arrangiatore.

Dopo aver conseguito il diploma di laurea in D.A.M.S. (Bologna 1985) intraprende l'attività di freelance collaborando occasionalmente, o per brevi tour, con musicisti quali: Urbie Green, Steve Turre, Charles Tolliver, Ghunter Shuller, Steve La Spina, Bruce Forman, Wendell Harrison, Billy Hart and Jeff Hirshfield, Bob Mover, Tom Kirkpatrick; e registrando anche con: Jerry Bergonzi, George Cables, Gary Bartz, Dick Oatts, Bruce Gertz, Cameron Brown, Jimmy Wood, Sa Davis, David Gross and Jimmy Owens con il quale suona dal 1989 al 1995. Nel giugno del 1989 partecipa con il proprio gruppo SONORA ART QUARTET (condotto con Marco Sannini) ad un breve tour negli USA in seguito alla richiesta dell'Istituto Italiano di cultura di New York. Nello stesso anno a Boston registra il primo CD di tale gruppo con la partecipazione di Jerry Bergonzi. Dal '94 al '96 suona con il gruppo "Area". Insegna "jazz" presso il Conservatorio "S.Giacomantonio" di Cosenza dal '94 al '97, conducendo la locale big-band in svariati concerti. Particolarmente attivo nell'ambito della didattica, Condorelli ha condotto numerose clinics sull'improvvisazione, l'arrengiamento o tecnica chitarristica, partecipando a corsi di formazione professionale CEE - Regione Calabria - CJC ed insegnando chitarra presso il CPM di Pomigliano d'Arco e "ANDJ". Nel '96 pubblica due raccolte di composizioni originali: Jazz Compositions e Jazz Scores (Brigante Editore), un testo sull'improvvisazione ed uno di esercitazioni d'orchestra a cura del CJC; inoltre è in fase di stampa un libro di trascrizioni del chitarrista Mick Goodrick (Casa Musicale Tarasconi). Nell'ultima decade ha svolto un lavoro di ricerca sulle varie possibilità espressive dell'universo chitarristico, approfondendo le diversità stilistiche dal jazz al rock, dalla musica etnica al funk, occupandosi anche della chitarra classica di cui ha conseguito il diploma da autodidatta.


E' attualmente titolare della cattedra di musica jazz presso il prestigioso conservatorio "San Pietro a Majella" di Napoli.
Antonio Onorato è conosciuto per il suo inconfondibile stile mediterraneo caratterizzato dalla tradizione melodica napoletana fusa al linguaggio tipicamente afro-americano e dalle continue sperimentazioni di nuove forme musicali e di nuovi suoni come quello della Guitar Synth Yamaha con controllo a fiato. Ha all'attivo 6 cd a suo nome (Gaga, uscito nel 1991 con l'etichetta Nueva/BMG e Volo d'angelo (1995), South Winds (1996), Bella Jurnata (1998), Un Grande Abbraccio (2000) e The Soul Breath (2001) che vantano il marchio della Polosud.com, etichetta napoletana che ha creduto da sempre in originali proposte partenopee come quelle di Francesco D'Errico, di Daniele Sepe e di Marco Zurzolo) ed altri lavori con svariati artisti (dai jazzisti Farias e Condorelli a Mario De Paola, Enzo Gragnaniello, Rino Zurzolo, Ernesto Vitolo). Ha collaborato con Pino Daniele, George Benson, James Senese, Noa, Joe Amoruso, Toninho Horta. In tv ha arrangiato e suonato per Giancarlo Giannini e Noa mentre in radio ha suonato da Nick the Nightfly su Radio Capital e Radio Montecarlo.

Per ulteriori info e per ascoltare il cd in streaming visitare
http://www.jazzitalia.net/recensioni/handdownjazz.asp
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.