E' morto il titolare degli studi newyorkesi Hit Factory

Si è spento nei giorni scorsi, a New York, il produttore e impresario musicale Ed Germano, titolare dei celebri studi di registrazione Hit Factory, uno dei complessi più frequentati, negli ultimi trent’anni, dai musicisti rock (tra gli innumerevoli classici che vi sono stati realizzati figurano “Born in the U.S.A.” di Bruce Springsteen, “Double fantasy” di John Lennon, “Graceland” di Paul Simon e “Songs in the key of life” di Stevie Wonder).
L’imponente struttura, che oggi conta 10 studi di incisione e quattro sale per il mastering, è ubicata in due diversi locali sulla 54 ma strada West di Manhattan. Le sue origini risalgono a fine anni ’60, quando il celebre autore e produttore soul e rock and roll Jerry Ragovoy (che ha firmato classici come “Get it while you can” e “Piece of my heart”, portate al successo da Janis Joplin) allestì una delle prime imprese indipendenti del ramo in grado di competere con quelle gestite dalle grosse case discografiche.
Ragovoy ne aveva ceduto la proprietà a Germano nel 1975: con la sua scomparsa, gli Hit Factory resteranno comunque in famiglia sotto la guida del figlio Troy.
Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.