USA: discografici, artisti e canali TV satellitari d'accordo sulle royalty

USA: discografici, artisti e canali TV satellitari d'accordo sulle royalty
Mentre la questione delle royalty dovute dalle radio on-line per la diffusione di musica su Internet è diventata materia di intervento pubblico federale (vedi News), artisti e case discografiche statunitensi sono riusciti a chiudere un accordo con alcune reti televisive via cavo e satellitari senza dover ricorrere ad intermediazioni governative. Le rispettive associazioni di categoria, RIAA, AFTRA e American Federation of Musicians, hanno concordato con i servizi musicali in abbonamento Music Choice, DMX Music e Muzak un contratto che li autorizza alla trasmissione dei loro repertori in cambio di una royalty del 7 % sul fatturato lordo di ciascun utilizzatore. Il tasso fissato di comune accordo è valido per il biennio 2002-2003, e prevede un aumento al 7,25 % per i quattro anni successivi; una clausola contrattuale fissa anche a 100 mila dollari all’anno la cifra minima che l’ente incaricato di raccogliere la royalty, SoundExchange, dovrà incassare da ciascuno dei canali musicali digitali per poi distribuirla tra gli aventi diritto. Il presidente dei discografici americani Cary Sherman ha espresso soddisfazione per il raggiungimento di un accordo che evita un arbitrato governativo “incerto e costoso”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.