AOL Time Warner affonda, Warner Music sta a galla

Nei giorni in cui AOL Time Warner annuncia il deficit più grande della storia industriale degli Stati Uniti (quasi 100 miliardi di dollari in un anno) nonché le dimissioni shock del quotatissimo vicepresidente Ted Turner, tocca proprio alla divisione musicale/discografica del gruppo, Warner Music, ridare un po' di speranza al travagliato colosso dei media e della comunicazione elettronica, confermando un cammino di ripresa già segnato nei primi nove mesi del 2002. Le cifre di consuntivo riguardanti l'anno appena concluso registrano infatti per Warner una crescita di fatturato del 4 % (a 4,2 miliardi di dollari) ed un aumento sostanzioso, 15 %, nei profitti al lordo di interessi, deprezzamenti, tasse e ammortamenti (+ 25 % nell'ultimo trimestre dell'anno).
    Nei giorni in cui AOL Time Warner annuncia il deficit più grande della storia industriale degli Stati Uniti (quasi 100 miliardi di dollari in un anno) nonché le dimissioni shock del quotatissimo vicepresidente Ted Turner, tocca proprio alla divisione musicale/discografica del gruppo, Warner Music, ridare un po' di speranza al travagliato colosso dei media e della comunicazione elettronica, confermando un cammino di ripresa già segnato nei primi nove mesi del 2002. Le cifre di consuntivo riguardanti l'anno appena concluso registrano infatti per Warner una crescita di fatturato del 4 % (a 4,2 miliardi di dollari) ed un aumento sostanzioso, 15 %, nei profitti al lordo di interessi, deprezzamenti, tasse e ammortamenti (+ 25 % nell'ultimo trimestre dell'anno).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.