Esce la raccolta dei Carnival Of Fools. E Joe (La Crus) ci racconta che...

E' uscita "Blues get off my shoulder", la raccolta dei Carnival Of Fools, band con la quale Joe, diventato poi voce e frontman dei La Crus, debuttò sulle scene indipendenti nazionali.

"Abbiamo cercato, nel mettere insieme questo disco, di dare un'idea di ciò che realmente fossero i Carnival Of Fools: una band che, per certi aspetti, ha anticipato di molti anni certe realtà indie ormai consolidate", ci confessa Joe, che Rockol ha incontrato oggi negli uffici milanesi della V2: "A parte la scelta di cantare in lingua inglese, molte sonorità portate poi al successo da band come i Calexico già facevano parte del nostro DNA musicale, in un'Italia che, allora, era ancora meno che una periferia dell'impero". Ma come vede, Joe, la scena musicale italiana indipendente? "Tra il '92 e il '94 i gruppi underground nazionali hanno conosciuto un periodo d'oro, forse perché le major - che allora badavano solo agli artisti italiani mainstream - si accorsero del grandissimo potenziale della 'scena sommersa'. Poi, verso la fine degli anni Novanta, la crisi del disco ha portato via molte risorse che avrebbero potuto essere utili alle band indipendenti. Oggi, la logica di mercato delle grandi multinazionali, basata sostanzialmente sul ritorno economico 'hic et nunc', impedisce che band underground e non commerciali possano lavorare su progetti di lungo corso, e quindi crescere". Il discorso, inevitabilemente, va a vertere sui La Crus, ormai in procinto di pubblicare un nuovo album: ma la voce che voleva la band salita al successo con "Nera signora" pronta a salire sul palco del Teatro Ariston era vera? "Assolutamente no", conferma Joe: "Non perché io sia avverso al festival di Sanremo, che anzi apprezzo. Due anni fa, quanto il cast delle kermesse annoverava anche i Subsonica, mi sarebbe piaciuto parteciparvi. Quest'anno, invece, visto il cast assemblato più in funzione di un evento mediatico che musicale, la cosa decisamente non mi interessava. Che senso avrebbe presentarsi da soli, in mezzo ad artisti che con noi non hanno nulla a che spartire?". Cosa ci può dire invece Joe del nuovo album dei La Crus? "Il disco, per la verità, era già pronto tempo fa. Poi abbiamo preferito riregistrare alcune parti, che in origine ci convincevano poco. Adesso, però, l'album è pronto, e uscirà il prossimo 11 aprile. Il primo singolo si intitola 'L'urlo' (in uscita il 21 di marzo), mentre della tracklist fanno parte altri pezzi come 'La giacca nuova', un brano realizzato con la collaborazione dello scritto Marco Lodoli, 'Prima che la notte', che potrebbe essere il secondo singolo, e 'Voglio avere di più', il pezzo che apre il disco".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.