NEWS   |   Italia / 27/01/2003

Vinicio Capossela presenta 'L'indispensabile': e quindi uscimmo a riveder le stelle...

Vinicio Capossela presenta 'L'indispensabile': e quindi uscimmo a riveder le stelle...
Un planetario è uno strano posto dove presentare un disco. Ma, in fin dei conti, nulla è così strano se ci chiama Vinicio Capossela. Che, oggi 27 gennaio, ha scelto appunto il planetario di Milano per far conoscere alla stampa e agli addetti ai lavori “L'indispensabile”. Ovvero, una raccolta in uscita il 31 di questo mese(vedi News) che riassume una carriere lunga 12 anni e sei dischi.
Lo spunto per la scelta del luogo – solitamente utilizzato esclusivamente per eventi “scientifici” - è l'unico inedito incluso nel disco, la cover di un vecchio pezzo di Adriano Celentano, “Si è spento il sole”, dedicata al padre Vito. “Quando si spegna il sole, si accendono le stelle”, ha precisato Capossela in un buffo monologo a luci spente e con il cielo in movimento proiettato sulla volta del planetario.
Tra una battuta e l'altra, Capossela ha ammesso di non essere particolarmente contento di pubblicare questo “best”, ma di avere infine accettato di buon grado la decisione della sua casa discografica. “Un'antologia è come una costellazione”, ha spiegato con il suo tono tra il serio ed il faceto, e indossando un abito scuro dai risvolti "stellati".
La presentazione si chiude con un'emozionante esecuzione di un brano inedito, non contenuto nel best, dall'adatto titolo “Non c'è disaccordo nel cielo”: Capossela suona a luci spente, con la platea immersa nel buio con gli occhi in alto a guardare le stelle cadenti. Questo brano è lo spunto per alcune domande al cantante: “A seconda dei movimenti dell'imperscrutabile costellazione discografica”, scherza Vinicio, “le registrazioni dei nuovi brani inediti inizieranno in primavera, con un uscita probabile del disco in autunno 2003, se non succede niente”. Il cantautore, che definisce i propri nuovi brani “canzoni spaiate”, spiega che al momento non c'è un vero e proprio filo conduttore tra le varie storie che ha accumulato nei tre anni dalla pubblicazione di “Canzoni a manovella”. E annuncia che in primavera terrà un concerto al Palalido di Milano, vecchio luogo di incontri di boxe, con il palco situato a centro pedana. Un'idea legata alla boxe anche nel titolo, non solo nella collocazione dell'artista: l'evento sarà denominato “Vinicio Capossela vs. L'indispensabile”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi