La Guardia di Finanza indaga sul Festival di Sanremo

La Guardia di Finanza indaga sul Festival di Sanremo
A meno di sei settimane dal via della cinquantatreesima edizione del Festival di Sanremo, la Guardia di Finanza e la magistratura hanno iniziato un’indagine sull’appalto dell’Accademia della Canzone, concorso del Comune di Sanremo che assicura quattro posti nella categoria Giovani a musicisti debuttanti. In realtà, lo svolgimento del concorso non è l’oggetto delle indagini del sostituto procuratore Antonella Politi e del capitano delle Fiamme Gialle, Vincenzo Andreone, ma l’appalto assegnato dal comune alla “Publimod” di Angelo Esposito, che aveva prevalso sull’unica concorrente in lizza per l’organizzazione della manifestazione, la “Leadership” di Dino Vitola. Appena una settimana dopo l’assegnazione, avvenuta lo scorso 10 luglio 2002, il magistrato aveva disposto l’acquisizione della documentazione negli uffici del Comune. “Giudici” dell’appalto, nominati dall’amministrazione erano: Mario Maffucci (capo struttura RAI al Festival), Rossana Mani (condirettore di “Sorrisi e Canzoni TV”), Franco Bixio (presidente dell’Associazione Fonografici Italiani), Romolo Barbona (sindacalista del settore spettacolo della CISL) e, in qualità di presidente, Elvira Serafini, vicesegretario generale del Comune e dirigente del settore Turismo. Proprio la Serafini è stata tra i primi ad essere interrogati assieme al sindaco di Sanremo. Giovenale Bottini. Per ora non vi sarebbero indagati. (Fonte: La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.