Anche Dylan e Springsteen per la campagna di protesta Agit8 di Bono (U2)

Anche Dylan e Springsteen per la campagna di protesta Agit8 di Bono (U2)

Bono, nel quadro di una campagna volta a chiedere all'opinione pubblica una presa di coscienza sui problemi della povertà, e in vista del prossimo summit del G8 in Irlanda del Nord, ha chiamato a raccolta numerosi artisti per la sua compilation di canzoni di protesta a favore di Agit8. La compilation è una iniziativa di ONE ed è divisa a metà: materiale già edito registrato da artisti ben noti come ad esempio Bob Dylan, Bruce Springsteen e Elvis Costello, e artisti meno noti (come ad esempio Tal, Rea Garvey e David Crowder) alle prese con cover di canzoni "classiche" di protesta. Andando ad ascoltare la playlist, gli utenti, cliccando sui singoli brani, possono scoprire tutto sull'artista e sul significato del brano. La selezione dei pezzi appare su one.org, sito al quale puoi accedere cliccando qui
E











se Ed Sheeran è alle prese con una rendition della dylaniana "Masters of war", non manca chi "ripropone" se stesso. E' il caso, ad esempio, di "Biko" di Peter Gabriel che appare ripresa da Gabriel stesso mentre Springsteen è presente con "Streets of Philadelphia". Agit8 (che ovviamente si può leggere come l'inglese "agitate") afferma, sul sito di ONE, di non volere soldi ma solo l'adesione dei singoli individui perché si vuole terminare la povertà estrema entro il 2030. Il primo passo sarà il farsi sentire al G8. E a questo punto pare probabile che Bono vorrà intervenire di persona al summit. ONE è un ente co-fondato dal cantante degli U2 nel 2004 che si prefigge di sconfiggere la - appunto - povertà estrema.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.