FIMI, Dino Stewart (BMG) nel consiglio direttivo

FIMI, Dino Stewart (BMG) nel consiglio direttivo

Dino Stewart, general manager di BMG Rights Management, è entrato a far parte del consiglio direttivo della FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) accanto a Massimo Giuliano, Warner Music Italia, e ad Alessandro Massara , Universal Music Italia (Enzo Mazza e Andrea Rosi, Sony Music Entertainment Italy, rivestono rispettivamente il ruolo di presidente e vice presidente dell'organizzazione).

Stewart, ricorda il comunicato diramato dalla FIMI per annunciare la nomina, ha iniziato a lavorare nel mondo musicale fin da giovanissimo, esordendo come promoter radiofonico per la indie edel Italia a 21 anni prima di passare alla EMI (all'ufficio marketing), alla Columbia/Sony Music e alla Virgin (nell'ufficio artistico). La sua esperienza professionale si estende anche al management artistico (nell'ambito di Cose di Musica, la società di Adele Di Palma e Franco Cusolito, ha lavorato con artisti come Pooh, Gianna Nannini, Tricarico e Samuele Bersani) e di editoria musicale, proprio in seno a BMG (società oggi controllata al 100 per cento dalla tedesca Bertelsmann, dopo il takeover delle quote di KKR) di cui è diventato general manager nel dicembre del 2011. Il suo ingresso in FIMI sancisce la crescita di importanza di una società che negli ultimi anni ha acquisito cataloghi discografici importanti, a cominciare da quelli delle etichette Mute e Sanctuary dismesse da Universal. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.