NEWS   |   Industria / 12/06/2013

FIMI, Dino Stewart (BMG) nel consiglio direttivo

FIMI, Dino Stewart (BMG) nel consiglio direttivo

Dino Stewart, general manager di BMG Rights Management, è entrato a far parte del consiglio direttivo della FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) accanto a Massimo Giuliano, Warner Music Italia, e ad Alessandro Massara , Universal Music Italia (Enzo Mazza e Andrea Rosi, Sony Music Entertainment Italy, rivestono rispettivamente il ruolo di presidente e vice presidente dell'organizzazione).

Stewart, ricorda il comunicato diramato dalla FIMI per annunciare la nomina, ha iniziato a lavorare nel mondo musicale fin da giovanissimo, esordendo come promoter radiofonico per la indie edel Italia a 21 anni prima di passare alla EMI (all'ufficio marketing), alla Columbia/Sony Music e alla Virgin (nell'ufficio artistico). La sua esperienza professionale si estende anche al management artistico (nell'ambito di Cose di Musica, la società di Adele Di Palma e Franco Cusolito, ha lavorato con artisti come Pooh, Gianna Nannini, Tricarico e Samuele Bersani) e di editoria musicale, proprio in seno a BMG (società oggi controllata al 100 per cento dalla tedesca Bertelsmann, dopo il takeover delle quote di KKR) di cui è diventato general manager nel dicembre del 2011. Il suo ingresso in FIMI sancisce la crescita di importanza di una società che negli ultimi anni ha acquisito cataloghi discografici importanti, a cominciare da quelli delle etichette Mute e Sanctuary dismesse da Universal.