‘Not in our name’, concerto di stelle americane contro la guerra

‘Not in our name’, concerto di stelle americane contro la guerra
Unire le proprie voci e contrastare la guerra degli Stati Uniti d’America contro l’Iraq.
Questo è il chiaro messaggio che una consistente schiera di artisti americani, nella quale militano tra gli altri Ani DiFranco, Michael Franti e Chuck D, ha deciso di sostenere pubblicamente e far arrivare al presidente, George W. Bush. Il prossimo 31 gennaio questi artisti, raccolti sotto il significativo cartello “Not in our name” (Non nel nostro nome), si esibiranno in un grande concerto contro la guerra presso il Berkeley Community Theater, nella baia di San Francisco. Sul palco assieme ai già citati musicisti, gli Spearhead (gruppo di Franti), Saul Williams e i Fine Arts Militia (band che accompagnerà Chuck D).
Sul sito del nuovo gruppo di pressione, www.notinourname.com, si legge: “Noi crediamo che come cittadini degli Stati Uniti d’America sia nostro dovere opporci alle ingiustizie che il nostro governo sta commettendo nel nostro nome. La guerra in Iraq? La guerra nel mondo? Non nel nostro nome”.
I ricavati del concerto andranno a favore del Central Committee For Conscientious Objectors and the Name In Our Name Project.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.