Will Smith, 20 milioni di dischi venduti, licenziato

Il tempo passa anche per lui. Dopo aver combattuto e vinto contro gli alieni dei film di Hollywood, Will Smith ha perso contro la sua etichetta. L’attore, la cui credibilità come rapper era in effetti piuttosto offuscata, è stato licenziato dalla Sony. Motivi ufficiali non sono stati addotti, ma ciò che dicono tutti sono due cose: la prima è che la label si è resa conto che Smith è troppo vecchio per fare il rapper, la seconda che la sua recente raccolta di brani famosi è stata un flop. “La verità è che la sua musica non interessa più alla gente. Come attore è ancora un grande, ma come rapper il suo tempo è ormai passato”, ha riferito una fonte discografica ad un quotidiano britannico. Pare che l’interprete di “Men in black” stia per passare alla DreamWorks, la quale evidentemente ritiene che Smith abbia ancora qualche freccia al suo arco.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.