Suo fratello rivela: 'In realtà a Mick Jagger piace la world music'

Suo fratello rivela: 'In realtà a Mick Jagger piace la world music'

Chris Jagger, fratello di Mick, ha scritto un articolo per il numero di luglio della rivista "Songlines"; un lungo estratto è stato anticipato dal "Daily Telegraph". Appunto attraverso il "Telegraph" si apprende che anni fa Chris, approfittando dell'ampio appartamento del cantante dei Rolling Stones a Regent's Park quando il fratello era via per lunghi periodi negli USA, metteva a posto le badilate di dischi che Mick acquistava in America. E, sorpresa, più che rock'n'roll quei dischi sapevano di world music: cori dai Balcani, gruppi mariachi, musiche dell'India meridionale, blues registrato artigianalmente, l'egiziana Oum Kalthoum e così via. Da questo ventaglio di influenze Chris ha estratto la playlist ideale di Mick con i suoi commenti.

• Clifton Chenier: "I’m a hog for you" dall'album "Out West" su Arhoolie Records
“Clifton ha esercitato una grossa influenza su di me. Lo ascoltammo per la prima volta verso il 1965, quando andammo negli USA. Mi piace moltissimo come agguanta un pezzo blues e lo adatta al suo stile".





Contenuto non disponibile







• Salif Keita: "M’Bemba". Dall'album "M’Bemba" su Decca Records
“Questa voce indimenticabile e questa title-track da quell'album sono belle da ascoltare anche oggigiorno. E' giustamente considerato il migliore del suo campo"

• T Visvanathan e T Ranganathan: "Sandehamunu". Dall'album "Anthology of Indian classical music: A tribute to Alain Daniélou" su Smithsonian Folkways Recordings
“Mi piace in particolar modo il semplice flauto, e questo stile dell'India meridionale è particolarmente evocativo da Visvanathan e quelli che seguirono le sue orme".

• Farafina: "Dounounia". Dall'album "Faso Denou" su Real World Records
“Li ho scoperti grazie a Charlie Hart, amico di mio fratello che sapeva tutto su di loro. Sono venuti a suonare su un brano di 'Steel wheels' che si chiama 'Continental drift'"

• Fela Kuti e Ginger Baker: "Let’s start". Dall'album "Fela Kuti and the Africa 70 with Ginger Baker Live!" su Knitting Factory Records
“Per quanto ne so, Ginger fu uno dei primi a scoprire questi ritmi e ad andare in Africa per suonare con loro".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.