Canzoni di Confine 2003, il festival promosso dall’etichetta D’Autore

Canzoni di Confine 2003, il festival promosso dall’etichetta D’Autore
Il giorno della presentazione della nuova etichetta discografica D’Autore, lo scorso ottobre 2002 (vedi News), i suoi fondatori, Marco Rossi ed Edoardo De Angelis, avevano promesso che la neonata casa della musica si sarebbe impegnata per diffondere canzoni ed artisti di qualità.
Attiva sia nella ricerca sul territorio di nuovi talenti, sia nella promozione dei propri artisti, la casa discografica romana, assieme al Consorzio “Comunità Collinare del Friuli”, la Regione Autonoma Friuli Venzia Giulia, è per la seconda volta fra i promotori della rassegna “Canzoni di Confine”, che si terrà sotto la direzione artistica di Sergio Endrigo dal prossimo 31 di gennaio al 2 di febbraio in quattro diverse località: San Daniele del Friuli, Tricesimo, Majano e Fagagna.
La manifestazione, presentata dal giornalista e critico musicale Massimo Cotto, prevede l’esibizione dal vivo di artisti emergenti, scelti in base alle loro proposte musicali, che saranno accompagnati dall’Orchestra Canzoni di Confine, diretta da Valter Sivilotti.
Come nella passata edizione, verranno effettuate registrazioni dal vivo delle quattro serate, che verranno poi utilizzate per la realizzazione di un CD, “Canzoni di confine 2003”, diffuso dalla D’Autore.
A tenere a battesimo i giovani artisti emergenti, ci saranno alcuni dei musicisti dell’etichetta romana: Edoardo De Angelis, che ha appena pubblicato il nuovo album “Il coraggio delle parole”, Marco Ongaro e Luca Bonaffini. Fra gli altri ospiti anche Maurizio Tatalo, che presenterà alcune canzoni di Endrigo, e il cantautore sloveno Vlado Kreslin, atteso per la serata finale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.