Comunicato Stampa: Sold out i concerti in Inghilterra e in Messico della PFM

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

La PFM ritorna a suonare all'estero

il mitico Teatro Astoria di Londra e il Baja Prog Festival in Messico sono gia' 'sold out'.

La Pfm non smentisce la propria storia di rock band italiana piu' famosa all'estero, programmando prestigiose trasferte internazionali nell'ambito del tour 2003. Il felice ritorno sul mercato discografico con il doppio cd e il dvd "Live in Japan 2002" ? quest'ultimo segnalato dalla critica come uno dei pezzi piu' pregiati di quest'ultimo periodo - ha rinnovato l'interesse dei promoter internazionali intorno alla rock band italiana. In realta', l'eco dei grandi successi degli anni '70 in Paesi come Stati Uniti, Giappone e Inghilterra non si e' mai spenta e qui la PFM, oltre a mantenere nel tempo un pubblico di fedelissimi, ha acquisito una vasta schiera di nuovi affezionati che apprezzano la loro 'musica immaginifica'. Cosi' il calendario della tournee del nuovo anno vedra' il suo momento 'clou' a marzo, con una trasferta Oltreoceano, in Messico, e successivamente in Inghilterra. Infatti l'8 marzo la PFM sara' headliner in uno dei piu' prestigiosi Festival di musica progressive, il Baja Prog Festival che si tiene a Mexicali, in territorio messicano, prossimo pero' al confine statunitense. Qui, il concerto e' gia' 'sold out' e il pubblico sara' quasi interamente di nazionalita' yankee. Cosi', per soddisfare la grande richiesta del pubblico, proveniente soprattutto dalla California, sono state aggiunte due date, il 12 e il 13 marzo a Monterrey.
Il 4 aprile e' invece previsto il ritorno a Londra, particolarmente significativo per Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Flavio Premoli, e Franco Mussida, ripensando al leggendario incontro con la Regina Madre nel lontano 1976. Il luogo dove si terra' il concerto ha un 'sapore' del tutto speciale: il palcoscenico sara' quello del Teatro Astoria, mitico tempio del rock. Anche qui il concerto e' gia esaurito. Il 5 aprile PFM replica in Inghilterra, a Rotheram.
Prima di questi impegni internazionali, sara' pero' possibile ascoltare la PFM in Italia. Il tour del 2003 si apre l'11 gennaio a Varazze (Palasport) dove alla PFM verra' consegnato il Premio denominato "Mandolino Ligure" che ogni anno la Citta' assegna ad artisti di spicco (in passato lo hanno ricevuto De Andre', De Gregori, Battiato, Guccini: quest'anno con PFM verra' premiata Tracy Chapman).
Si continua il 20 gennaio, al Teatro Sistina di Roma, il 25 al Teatro di Varese, il 1° di febbraio a Belluno, il 2 al Teatro Toniolo di Mestre, il 15 a Rosignano Solvay, il 20 a Bussolengo, in provincia di Verona e il 21 a Brescia (Palatenda S. Filippo).
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.