Arrestata Cheryl della girlband Girls Aloud

Cheryl Tweedy, una delle cinque componenti della girlband britannica Girls Aloud, è stata arrestata dopo una rissa in un locale di Guildford.

L'episodio è accaduto lo scorso sabato notte, ma la notizia è trapelata solo oggi. Le Girls Aloud hanno recentemente vinto un concorso canoro televisivo ed il loro singolo "Sound of the underground" è da quattro settimane al numero uno delle classifiche UK. Le versioni sull'accaduto sono contrastanti, ma pare che la 19enne cantante, ubriaca, sia venuta alle mani con un'addetta del locale, che curiosamente si chiama "Drink", per futili motivi. Dopo un paio di sberle, le due donne sono state separate, ma il proprietario aveva già chiamato la polizia. I tutori dell'ordine hanno tratto in arresto la Tweedy, la quale ha trascorso la notte in cella. Rilasciata al mattino successivo, la cantante comparirà davanti alle autorità della cittadina inglese nel corso del prossimo mese di marzo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.