iRadio di Apple: dopo Universal, accordi anche con Warner (dischi e edizioni)

iRadio di Apple: dopo Universal, accordi anche con Warner (dischi e edizioni)

Compie un altro passo avanti importante il servizio di streaming e di Internet radio sviluppato dalla Apple e noto ufficiosamente come "iRadio": secondo il New York Times, infatti, nel corso del weekend la società di Cupertino avrebbe strappato il sì alla major discografica Warner Music e alla consorella Warner Chappell, garantendosi l'utilizzo in licenza dei rispettivi repertori per la sua nuova piattaforma musicale. A questo punto, scrive Ben Sisario sul quotidiano newyorkese, il servizio potrebbe essere già presentato al pubblico in occasione della conferenza annuale degli sviluppatori Apple che avrà luogo a San Francisco a partire dal 10 giugno, a dispetto del fatto che non tutti i principali fornitori di contenuti hanno acconsentito a diventare partner dell'iniziativa.

Mentre Universal Music (la casa discografica, ma non la società di edizioni musicali) avrebbe già sottoscritto un contratto a livello mondiale, il fronte delle case discografiche e società di edizioni che continuano il braccio di ferro insistendo per vedersi riconoscere royalty maggiori e minimi garantiti più alti è guidato da Sony Music (casa discografica) e da Sony/ATV/EMI (edizioni).

Nel suo articolo Sisario ricorda che il servizio di Apple, pianificato già a partire dall'estate scorsa, dovrebbe permettere a ciascun utente di ascoltare musica in streaming secondo la modalità on-demand; l'accesso sarebbe gratuito e finanziato dalla pubblicità.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.