EMI volta pagina: dopo 30 anni lascia un uomo-simbolo, Rupert Perry

A marcare ancora di più la svolta impressa dal nuovo team dirigenziale, la EMI apre il nuovo anno annunciando il divorzio da uno dei suoi uomini simbolo: Rupert Perry, da oltre trent’anni un fedelissimo della casa discografica britannica nonché una delle personalità più eminenti del mondo musicale anglosassone.

Non si conoscono i motivi dell’uscita di scena del manager, su cui la EMI non ha fornito almeno per il momento ulteriori dettagli. “Durante i suoi 32 anni con la società”, si è limitato a dire il presidente/amministratore delegato Alain Levy per tramite di un comunicato stampa, “Perry è stato il custode di molti aspetti importanti del business aziendale in paesi come il Regno Unito, gli Stati Uniti e l’Australia e ha contribuito a sviluppare le carriere di molti nostri artisti”. .


Perry entrò a far parte dell’organico EMI nel lontano 1971 come assistente personale del responsabile dell’attività discografica a livello mondiale. Dal ’72 al 1985 fece carriera presso la Capitol Records e la EMI America a Los Angeles, tornando a Londra nell’86 come managing director di EMI UK & Eire dopo avere svolto per un anno le stesse mansioni presso la filiale australiana del gruppo. Dal ’99 ricopriva il ruolo di vicepresidente senior a livello mondiale della EMI Recorded Music. Nel suo curriculum figurano anche importanti incarichi istituzionali: presidente dell’associazione dei discografici britannici, la British Phonographic Industry, dal 1993 al 1995, e presidente del consiglio regionale europeo dell’organizzazione mondiale di settore, l’IFPI, dal 2000 al 2002.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.