Muse, Matt Bellamy: 'Il successo grazie a mio padre in bancarotta'

Muse, Matt Bellamy: 'Il successo grazie a mio padre in bancarotta'

Matt Bellamy, il frontman dei Muse, in una rara occasione in cui ha accettato di parlare di vicende personali ha rivelato che fu lo stato di bancarotta del padre a spingerlo verso il successo. Matthew, 34 anni, il cui padre George fece parte dei Tornados, primo gruppo britannico ad arrivare al numero 1 negli USA (1962), ha concesso un'intervista al "Sun" e ha affermato che furono le vicende familiari a temprarlo. "Soldi e successo non hanno realmente cambiato le cose in cui credo, o le mie opinioni, nel corso degli anni", ha detto. "Quand'ero un ragazzino mamma e papà si lasciarono. Avrò avuto 13 o 14 anni, fu durante la recessione dei primi anni Novanta. Mio padre dichiarò bancarotta




Contenuto non disponibile







 e la cosa ebbe una grossa importanza sulla mia vita. Era dura. Io stavo con mia mamma, e lei non riusciva ad ottenere un lavoro. Sono queste le cose che plasmano come vedi la vita. Prendono forma durante la crescita. Sono cose che non ti abbandonano, ti rimangono dentro. In un certo senso è stato quello a farmi venire voglia d'avere successo. Non voglio più ritrovarmi in una situazione simile, mai più". I Muse, che hanno contribuito alla colonna sonora del nuovo film "World war Z" con Brad Pitt, come già riportato da Rockol si esibiranno davanti a 15.000 spettatori poco dopo la "prima" della pellicola. Il film, le cui riprese sono iniziate il 15 giugno 2011 a Malta, per poi spostarsi a Glasgow, in Cornovaglia e poi ancora in Scozia, sarà presentato il prossimo 2 giugno a Londra. Successivamente Matt Bellamy e soci suoneranno alla Horse Guards Parade Ground in St. James’s Park.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.