Davey (UK Arts Council):' Le etichette non rischiano sui talenti'

Davey (UK Arts Council):' Le etichette non rischiano sui talenti'

L'industria discografica si fa spesso vanto di investire in ricerca e sviluppo una quota di ricavi superiore a quella destinata all'innovazione da qualunque altro comparto produttivo. Ma Alan Davey, presidente di quell'Arts Council britannico che ha appena deliberato una sovvenzione da mezzo milione di sterline a favore dei giovani musicisti bisognosi (attingendo ai fondi pubblici raccolti dal governo tramite la Lotteria Nazionale), non è dello stesso avviso, avendo dichiarato in un programma di BBC Radio 1, Newsbeat, che "le etichette britanniche vogliono che i talenti gli vengano serviti bell'e pronti sul piatto e non sono disposte ad assumersi il rischio di un investimento sul lungo periodo". "E' una cosa, questa, che si vede succedere in tanti settori industriali quando si trovano sotto pressione", sostiene Davey. "Ci si concentra nel dare al pubblico ciò che si crede che esso desideri, piuttosto che esplorare nuove strade o dargli qualcosa che non sapeva di volere".

Nello stesso programma radiofonico Mike Smith della EMI/Universal ha replicato alle accuse sostenendo che "i nuovi artisti sono l'assoluta linfa vitale della nostra attività imprenditoriale. L'investimento in nuovi talenti è il settore che non taglieremo mai perché è lì che risiede il futuro del nostro business".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.