Comunicato Stampa: A Roma, 'Carta bianca a Gianmaria Testa'

Comunicato Stampa: A Roma, 'Carta bianca a Gianmaria Testa'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

CARTA BIANCA A GIANMARIA TESTA
LA PALMA club - ROMA – 15, 16 e 17 gennaio 2003

La canzone in 3 declinazioni

GIANMARIA TESTA ospita:

ENRICO RAVA, RITA MARCOTULLI, ENZO PIETROPAOLI, ROBERTO GATTO, BANDA OSIRIS, PIERO PONZO, ROBERTO TAUFIC
Tre serate al club La Palma di Roma con tre diversi programmi

Ø 15 gennaio 2003: LE CANZONI-CANZONI: Gianmaria Testa ospita Enzo Pietropaoli (contrabbasso), Piero Ponzo (clarinetto e sax), Roberto Taufic (chitarra e cavaquino).
Un concerto “classico” di Gianmaria Testa in quartetto. Canzoni portate alla loro forma essenziale, molto vicine allo spirito col quale sono nate. Senza troppi ‘accessori’, senza effetti speciali, ma intrise di emozione.
Accanto a Gianmaria Testa ci saranno Roberto Taufic, il chitarrista che solitamente si alterna a Pier Mario Giovannone, Enzo Pietropaoli, straordinario contrabbassista collaboratore abituale di Testa, e Piero Ponzo, al clarinetto e sax, arrangiatore del primo cd di Gianmaria, Montgolfières, ora uscito in una nuova versione rimasterizzata e in un elegante formato libro-disco per Harmonia Mundi

Ø 16 gennaio 2003: IL COMICO E LE CANZONI: Gianmaria Testa ospita la Banda Osiris, Enzo Pietropaoli (contrabbasso), Piero Ponzo (clarinetto e sax).
Dopo l’esperienza di Guarda che luna! tra Gianmaria Testa e la Banda Osiris è nata una reciproca simpatia, una speciale e forse insolita affinità. Ed ecco allora che i quattro spericolati componenti di questa formazione unica di vero e proprio cabaret musicale saranno presenti anche sul palco della Palma per una serata che promette di essere speciale e molto divertente. Ci sarà un’interazione, per certi versi anche dissacratoria, con le canzoni di Testa, ma ci sarà naturalmente anche spazio per il repertorio classico della Banda: una memorabile versione in latino di Stand by me, tanto per fare un esempio, oppure un’improbabile rivisitazione della “storia della musica” condotta tra doppi sensi e giochi di parole dai professori della Banda.

Ø 17 gennaio: IL JAZZ E LE CANZONI: Gianmaria Testa ospita Enrico Rava (tromba), Rita Marcotulli (pianoforte), Enzo Pietropaoli (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria)
Quattro grandissimi del jazz italiano accanto a Gianmaria Testa per una serata che non ha bisogno di troppe presentazioni. Gianmaria ed Enrico sono entrambi grandi estimatori della melodia: Rava ha il dono di saper cantare con la tromba. Ed è così che quasi certamente, nel corso della serata, accanto alle canzoni di Testa, troveranno posto anche alcuni grandi classici della canzone italiana. Per alcune versioni che -già immaginiamo- assolutamente impedibili.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.