Web radio, abbonati e ricavi in aumento per Pandora

Web radio, abbonati e ricavi in aumento per Pandora

L'introduzione di un tetto massimo all'ascolto gratuito della Web radio (40 ore al mese, applicato per incoraggiare il passaggio del pubblico alle opzioni a pagamento senza interruzioni pubblicitarie e compensare così il costo delle royalty versate alle case discografiche) ha permesso a Pandora di migliorare i suoi conti economici. I dati trimestrali pubblicati dalla società di Oakland (California) parlano infatti di un incremento del 55 per cento dei ricavi (a 125,5 milioni di dollari) e di un aumento del 114 per cento, anno su anno, degli abbonati a pagamento, 700 mila in più.

Sul totale del fatturato, gli introiti derivanti dall'ascolto su dispositivi mobili valgono 86,7 milioni di dollari (+ 97 per cento sullo stesso periodo dell'anno precedente), mentre i ricavi da abbonamenti sono raddoppiati passando da 10,2 a 20,4 milioni di dollari. In aumento anche le ore di ascolto complessive nel trimestre (4,18 miliardi, + 35 per cento) e la quota dell'ascolto radiofonico sul totale del mercato statunitense (dal 5,86 al 7,33 per cento). Pandora continua a operare in perdita, ma con un disavanzo netto ridottosi da 28,6 a 20,2 milioni di dollari.

Secondo i dati più recenti comunicati dalle stesse società, Pandora conta attualmente su 2 milioni e mezzo di abbonati, molto distante dal colosso dell'emittenza via satellite Sirius XM (24,4 milioni) ma relativamente più vicino a servizi di streaming specializzati come Spotify e Deezer (6 e 4 milioni rispettivamente). Alle sue spalle si collocano invece Muve Music (1,4 milioni di utenti a pagamento), Rhapsody (1 milione) e WiMP (350 mila).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.