Booker T. Jones torna alla Stax: in arrivo il nuovo album 'Sound the alarm'

Booker T. Jones torna alla Stax: in arrivo il nuovo album 'Sound the alarm'

Tornano ad associarsi due sigle che hanno fatto la storia del soul e del rhythm and blues statunitense e mondiale: Booker T. Jones, che con gli M.G.'s contribì a definire gli stilemi del southern soul con titoli come "Green onions" (1962), "Soul dressing" (1965), "And now!" (1966) e molti altri (e facendo da backing band in studio a Rufus e Carla Thomas, Sam & Dave e altri), dopo quarantatré anni è tornato a quella che a buon diritto può essere considerata la sua casa natale, la Stax, leggendaria etichetta fondata a Memphis nel 1957 da Jim Stewart e Estelle Axton, che il prossimo 25 giugno darà alle stampe il suo nuovo album di inediti in studio, "Sound the alarm", riprendendo così il discorso interrotto nel 1971 con "Melting pot" (l'ultima prova in studio di Jones pubblicata dalla Stax quando però l'artista aveva già tagliato i ponti con i vertici della label, trasferendosi da Memphis a L.A. e scegliendo di tenere le session a New York invece che presso le storiche sale di McLemore Avenue).

"E' così bello quello che sta succedendo", ha commentato l'artista, interpellato dall'edizione online di Billboard: "Per me è un ritorno a casa. Tutto è andato per il meglio nel passaggio di etichetta. Se negli anni Settanta non avesse interrotto le attività, la Stax sarebbe stata costretta a compiere - per soppravvivere - tutti quei cambiamenti che l'avrebbero portata a fare prima disco e poi hip hop. In qualche modo, il destino ha fatto sì che io e lei fossimo trovati nello stesso momento e nello stesso posto dopo tanti anni".

Tanti i cantanti che presteranno la voce allo storico virtuoso dell'organo, da Gary Clark Jr. a Poncho Sanchez passando per Anthony Hamilton: "E' un disco che cattura l'essenza di Booker T.: moderno, ma non ruffiano", ha dichiarato John Burk, dirigente della Concord, "Gli ospiti sono stati grandi: sono tutti suoi fan, e hanno interpretato la loro parte con lo spirito giusto. C'è grande coesione tra le canzoni del disco".

"'Sound the Alarm' è un disco più spiccatamente r'n'b rispetto ai miei precedenti", ha detto Jones: "E' giusto che venga pubblicato dalla Stax: è un lavoro decisamente più accessibile rispetto ai suoi predecessori (pubblicati dalla Anti, con - come ospiti - tra gli altri Lou Reed, Roots, Neil Young e Drive-By Truckers, ndr), composto da musica più accessibile".

Il lavoro sarà presentato il prossimo 25 settembre per mezzo di uno speciale concerto - che negli USA verrà trasmesso dalla AXS TV - in programma allo storico El Rey Theatre di Los Angeles.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.