Psy, il fenomeno musicale dell'anno è sbarcato in Italia

Psy, il fenomeno musicale dell'anno è sbarcato in Italia

Psy è sbarcato in Italia. Il fenomeno musicale dell'anno si esibirà questa sera allo Stadio Olimpico della capitale per festeggiare con i presenti la finale della TIM Cup. Per l'occasione, Jai-Sang Park (questo il vero nome) ha incontrato la stampa italiana nella hall dello splendido Jumeirah Grand Hotel di Roma.

La conferenza stampa comincia alle 13.46 per la precisione, con quasi venti minuti di ritardo. A rompere il ghiaccio è Carlotta Ventura, Direttore Domestic Media di Telecom Italia, che illustra ai presenti i motivi per i quali Telecom Italia ha scelto di affidare a Psy il compito di aprire la finale dell'evento sportivo: "Il nostro progetto nasce dalla volontà di riportare il calcio ad essere uno sport sano e un momento di divertimento per tutti. Grazie alla Lega Serie A siamo riusciti a creare una serie di eventi che oggi, con l'esibizione di Psy, trovano il loro momento clou. Il nostro intento è quello di celebrare una festa: si tratta di costruire un calcio di passione e intrattenimento sano, familiare, per adulti e bambini". La Ventura ne approfitta anche per rispondere alle polemiche legate al compenso che, secondo una nota testata, Psy avrebbe incassato (qualcosa come un milione e trecentomila euro): "Una cirfra lontana anni luce da quella che Telecom Italia, che ha organizzato l'evento, ha concordato con l'artista. Lo spettacolo, comprendente scenografia e ballerini, non avrà nessun impatto sul costo dei biglietti".

Dopo un breve video di presentazione (venuto male, in realtà un fermo immagine), ecco arrivare direttamente da Singapore l'alieno Psy. "Sono molto stanco -dichiara subito- Sono arrivato qui a Roma questa mattina dopo ben dodici ore di volo". Il cantante di "Gangnam Style", leader indiscusso di You Tube (il suo video vanta più di un miliardo e mezzo di visualizzazioni), si siede subito dietro al banco e comincia a rispondere alle domande dei presenti: "Personalmente, divido sempre la mia carriera in due parti: quella precedente al successo di 'Gangnam Style' e quella invece successiva. Faccio musica da dodici anni e per tutto questo tempo sono stato un personaggio celebre solo in Corea del Sud. Grazie a 'Gangnam Style' sono riuscito ad ottenere un successo planetario che mi ha portato a girare tutto il mondo. La mia vita, di certo, è cambiata di molto". Sulla sua esibizione di questa sera, il rapper sudcoreano afferma: "Anche nel mio paese, spesso, due squadre provenienti dalla stessa città si sfidano in incontri di calcio. Il mio compito è quello di rilassare i tifosi di entrambe le squadre facendoli divertire prima dell'inizio del match. Anche gli artisti, sul palco, devono mostrare il proprio gioco alla folla, ma senza pensare né ad un vincitore né ad un perdente. E anche io, questa sera, mi troverò di fronte ad un pubblico da accontentare".

Psy ha raggiunto una popolarità mondiale senza precedenti: un successo planetario che nei prossimi mesi si appresta ad essere bissato con il nuovo singolo "Gentleman" (il cui video ha registrato circa ventidue milioni di visualizzazioni in un solo giorno su You Tube, entrando così nel Guinness World Records come il video più visualizzato online di sempre). Nel giro di pochissimo tempo Psy è diventato l'idolo dei bambini di tutto il mondo: "Tutti i giorni, ormai, mi accorgo di quanto il mio personaggio sia amato in particolar modo dai bambini. Ma non riesco a capirne il motivo. Anche tu -scherza con un bambino in sala- scommetto che sei pazzo di me! Forse è il mio look, molto simile a quello di un personaggio uscito da un qualsiasi cartone animato, ad attirare l'attenzione. Io non posso che esserne contento", ha dichiarato l'artista. Aggiunge Carlotta Ventura: "Ecco un altro motivo per cui abbiamo deciso di invitare Psy: prima della partita tra Roma e Lazio si giocherà la finale della Junior Cup e circa duemila bambini saranno presenti allo Stadio Olimpico. Sarà una bella occasione per ballare e cantare tutti insieme".

Già conosciuto in Corea del Sud come cantante, compositore e produttore (nel suo paese ha pubblicato ben sei album di inediti), Psy è cresciuto in una famiglia benestante di Seul e ha studiato a Boston dove, nel Berklee College of Music, ha seguito la sua passione per la musica. Negli Stati Uniti, inoltre, Psy ha cominciato ad avvicinarsi all'hio hop per arrivare poi a scrivere canzoni "mischiando un po' di tutto", come lui stesso ha dichiarato in varie interviste. Eppure, nel 2004, con il suo singolo dal titolo "Dear America" il rapper sudcoreano si è scagliato ferocemente contro gli yankees ("Ammazza le loro figlie, madri, nuore e padri. Ammazzali lentamente e dolorosamente", cantava). Oggi, però, chiede scusa: "In realtà quel pezzo non fu scritto contro l'America bensì contro la guerra in Iraq. Solo in seguito mi sono reso conto di aver utilizzato termini non troppo delicati".

Un fenomeno, quello di Psy, che si è allargato a macchia d'olio: in tutto il mondo milioni di uomini e donne di tutte le età hanno organizzato numerosi flash mob sulle note del tormentone "Gangnam Style" (anche a Roma e a Milano, lo scorso autunno, migliaia di persone, vestite quasi tutte allo stesso modo di Psy nel suo video, hanno riprodotto le movenze dell'artista coreano). "Non ero mai venuto in Italia prima d'ora nelle vesti di artista. Quello che mi ha colpito di più del vostro paese è la passione con la quale tutte quelle persone si sono riunite per ballare insieme sulle note della mia canzone: è stato davvero fantastico", ha dichiarato Psy a riguardo.

Infine, il rapper 36enne risponde alle domande sui suoi progetti futuri: "Fino alla fine di giugno girerò ancora il mondo per presentare il mio nuovo singolo 'Gentleman'. Dopodichè tornerò nella mia Corea e mi metterò al lavoro sul mio settimo album di inediti, che sarà il primo a varcare i confini del mio paese e a viaggiare a livello internazionale". Psy si esibirà questa sera intorno alle 17: la performance sarà disponibile in streaming su Cubomusica, il portale di Telecom Italia interamente dedicato alla musica. (mm)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.