NEWS   |   Pop/Rock / 25/05/2013

Gli Stone Temple Pilots querelano Scott Weiland

Gli Stone Temple Pilots querelano Scott Weiland

E adesso i rapporti tra gli Stone Temple Pilots e colui che è stato il loro cantante passano definitivamente agli avvocati. Gli STP, che dopo aver licenziato Scott Weiland nei giorni scorsi si sono avvicinati a Chester Bennington, il co-frontman dei Linkin Park, hanno querelato il vocalist accusandolo di continuare ad utilizzare il nome della band per sostenere la sua carriera solista. Il gruppo dei fratelli DeLeo ha chiesto ad un giudice di ingiungere a Weiland di non utilizzare il marchio STP e di impedirgli di interpretare i pezzi della formazione. Dall'atto legale, depositato a Los Angeles, emergono vari particolari che hanno condotto gli STP a dare il benservito a Scott. Lo scorso 27 febbraio, come forse si ricorderà, la band aveva emesso uno scarno comunicato che così recitava: "Gli Stone Temple Pilots annunciano d'aver ufficialmente terminato Scott Weiland". Proprio il giorno prima il cantante aveva detto: "Gli STP non si sono sciolti, e io non ho mollato. Non sono stato licenziato. Slash non sa nulla degli STP, anzi posso dire che proprio in questo momento si sta parlando di quando vogliamo fare il prossimo tour". Poche ore dopo il comunicato del gruppo, Weiland aveva affermato: "Ho appreso della mia teorica 'terminazione' dagli Stone Temple Pilots questa mattina, leggendolo sulla stampa. Non sono molto certo di come possa io essere 'terminato' da una band che ho fondato, capitanato e per la quale sono stato co-autore di molti dei suoi successi maggiori. Sarà una cosa che vedranno gli avvocati. Per ora non vedo l'ora di incontrare tutti i miei fan che verranno al mio tour solista". Ma cosa emerge dalla querela? In pratica che durante il 2012 Scott si è sempre presentato in ritardo ai concerti, facendo perdere agli STP opportunità di lavoro a causa del suo comportamente, mentre intanto il suo avvocato interferiva con l'airplay del nuovo singolo "Out of time". La querela specifica che il diritto d'essere chiamati Stone Temple Pilots appartiene esclusivamente alla band, così come alla stessa appartengono i diritti sulle canzoni e Weiland non ha facoltà di utilizzare i brani (ex) comuni per la sua carriera solista. Per vedere il video degli STP con Chester Bennington clicca qui.




Contenuto non disponibile







Oggi Scott ha replicato affermando che gli STP con un nuovo cantante "non sono gli STP" e Eric Kretz con i fratelli Robert e Dean DeLeo "hanno sbagliato" ad esibirsi con Bennington.
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi