Gemitaiz, 'L'unico compromesso’: ‘Un album vero, senza rimpianti o rimorsi’

Gemitaiz, 'L'unico compromesso’: ‘Un album vero, senza rimpianti o rimorsi’

Si intitola "L'unico compromesso" il primo album di Gemitaiz, nei negozi il prossimo 28 maggio. Davide, nato a Roma ventiquattro anni fa, muove i primi passi nella scena rap capitolina all'inizio del 2000: nel suo curriculum l'incontro con CaneSecco, l'Xtreme team, tre street album per 'L'affare romano', tre street album da solista intitolati "Quello che vi consiglio", un disco con il collega Madman dal titolo "HaterProof" e un più recente EP, "Detto fatto" del 2012. Dopo tanta gavetta, Gemitaiz entra a far parte della scuderia "Tanta roba", etichetta fondata da Guè Pequeno dei Club Dogo e da Dj Harsh, che vede tra i suoi artisti anche Salmo ed Ensi. Si arriva così alle diciotto tracce che compongono il disco in uscita, alcune delle quali vedono la partecipazione di nomi come Ensi, Salmo e Bassi Mestro. "Mi sono avvicinato alla musica rap quando avevo dodici, tredici anni", ci racconta Davide, "e proprio a quella età ho scoperto l'esistenza del rap italiano, prima avevo sentito solo il rap statunitense. Mi sono talmente appassionato alla scena nostrana che facevo ricerche su internet di siti specializzati e li consultavo artista per artista, volevo capire cosa mi piaceva e cosa meno. Dopo un anno ho cominciato a scrivere i miei primi pezzi. e non ho mai smesso. Scrivo tutti i giorni, ho un sacco di testi che mi piacerebbe pubblicare. Se fosse stato possibile registrare un album di più di ottanta minuti, il mio lavoro avrebbe contenuto venticinque brani", afferma Gemitaiz.
"Le tracce sono diciotto, ma per me non è una novità uscire con dischi ricchi di brani. In tutti i lavori che ho pubblicato ho sempre dato il meglio di me. Se esce il disco di un artista che mi piace più è ricco più sono contento, cerco dunque di dare gli stessi input ai miei lavori", prosegue il rapper.
Parliamo con Davide della scelta del titolo: "'L'unico compromesso'? E' proprio quello di non avere compromessi. Il titolo è ripreso da una rima che ho fatto anni fa sul disco "Thory & rocce" di Don Joe e Shablo, nel quale chiudevo la strofa con 'essere vero è l'unico compromesso'. Per me questo album rappresenta totalmente questa frase. Non ho dovuto fare nient'altro che quello che volevo e questo anche perché sono con una etichetta indipendente, la Tanta Roba, gestita da persone che stimo: Gué, uno dei pilastri del rap italiano, ed uno tra gli addetti ai lavori più importanti, Dj Arsh. Con loro ho un rapporto di amicizia prima che di lavoro. Non avrei potuto mai realizzare questo disco così com'è se non avessi fatto parte di una etichetta indipendente", dice l'artsta. Tra le collaborazioni del disco, oltre a Ensi e Salmo, c'è Bassi Maestro, nome storico della scena italiana: "Ho iniziato ad ascoltare rap italiano grazie a Bassi. Anni dopo, suonare con lui sullo stesso palco e sentirmi dire che gli piaceva ciò che scrivevo è stata una soddisfazione unica. Ho collaborato con lui per altre tracce in passato, ma in nulla che fosse mio. Ci tenevo davvero molto ad averlo sul mio primo disco. Quando scrivo sono ispirato dalla musica e ciò che scrivo è in sintonia con quello che ascolto. La base mi suscita delle sensazioni, delle immagini, che cerco di rappresentare a parole. E' più o meno come scrivere un tema, solo che non è in prosa ma in rima. Ascolto davvero tantissima musica, dalla techno alla twostep, ho un raggio di fruizione illimitato sotto quel punto di vista", ci dice Gemitaiz. Si parla, poi, di scena rap italiana: "Penso che la scena goda di un livello di salute che non ha mai avuto. E' un po' un'arma a doppio taglio perché chiunque può cercare di introdurvisi con videoclip su Youtube e affini. E' un momento florido. Chi è ai vertici ha lavorato sodo, proprio come chi sta ancora macinando strada per arrivare a raggiungere i numeri uno", ci dice ancora Davide. Tra i progetti futuri di Gemitaiz c'è la promozione del disco, che proprio oggi partirà con un tour instore dalla Discoteca Laziale di Roma, tutte le altre date sono consultabili sulle sue pagine ufficiali: "Per ora sono concentrato sul nuovo disco, ma quest'inverno ci saranno un paio di chicche che non posso svelare. A livello di collaborazioni, invece, ho lavorato praticamente con tutti i rapper che stimo. Mi piacerebbe fare qualcosa con Marracash e Johnny Marsiglia, sono due artisti di gran talento", conclude Gemitaiz.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 dic
Gemitaiz in concerto
Ospite di: clementino
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.