Jovanotti, tragedia di Trieste: rinviata a fine settembre l'udienza preliminare

Jovanotti, tragedia di Trieste: rinviata a fine settembre l'udienza preliminare

Il giudice dell'udienza preliminare ha rinviato al 27 settembre prossimo per un vizio di notifica la seduta durante la quale verranno vagliate le posizioni di Egidio Conte, amministratore delegato della società incaricata per l'installazione della struttura, Andrea Guglielmo, ingegnere, e Loris Tramontin, titolare della società organizzatrice Azalea Promotion, per il crollo del palco che il 12 dicembre del 2011 costò la vita al giovane Francesco Pinna, studente triestino occupato occasionalmente come operaio per l'allestimento della macchina scenica di quella che sarebbe stata una tappa dell'"Ora tour" di Jovanotti: nei confronti degli indagati, riferisce l'agenzia ANSA, il pubblico ministero Matteo Tripani ha spiccato le accuse di disastro e omicidio colposo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.